rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Riecco Orlando, l'ex sindaco in Francia: "Alla fine dobbiamo molto alla mafia, la violenza ci ha costretto a reagire"

Il Professore a Montpellier al Cinemed, festival cinematografico che presiede dal 2019, ha presentato il film su Letizia Battaglia: "Palermo è una contraddizione vivente, quando non lo sarà più sarà morta. E io spero di morire prima"

Riecco Leoluca Orlando. L'ex sindaco rispunta a Montpelliier, all'edizione numero 44 del Cinemed, festival del cinema mediterraneo della città francese di cui è presidente dal 2019, e parla ovviamente di Palermo. Lo fa con dichiarazioni forti e non banali, che vanno però lette con attenzione.

Presenziando alla proiezione del film "Solo per passione - Letizia Battaglia fotografa", di Roberto Andò, il Professore, secondo quanto riporta il quotidiano transalpino Midi Libre, ricordando la grande palermitana morta nello scorso aprile ha detto: "Le sue foto sono un inno alla vita anche se molte rappresentano vittime assassinate negli anni Settanta e Ottanta. La sua esperienza della città di Palermo, che si unisce alla mia, in definitiva deve molto alla mafia. Dobbiamo ringraziarla perché la sua violenza era così forte che ci ha costretto, collettivamente, a reagire". 

Orlando ha inoltre magnificato le ambiguità del capoluogo siciliano: "Palermo è allo stesso tempo aristocratica e popolare, è rumorosa e silenziosa, è pulita e sporca, è bella e brutta, è mafiosa e antimafiosa, è una contraddizione vivente. E quando Palermo non sarà più una contraddizione vivente sarà morta, sarà una città morta. E io spero di morire prima di vederla morta".

Palermo e non solo, c'è stato spazio anche per una parentesi sulla situazione politica italiana. "Il clima è cambiato - ha affermato Orlando - con l'elezione di Giorgia Meloni. Cosa accadrà ai diritti delle minoranze? Ma, piuttosto che criticare la scelta democratica, è meglio interrogarsi per capire il perché di questo risultato elettorale".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riecco Orlando, l'ex sindaco in Francia: "Alla fine dobbiamo molto alla mafia, la violenza ci ha costretto a reagire"

PalermoToday è in caricamento