rotate-mobile
Cronaca

Lello Analfino al Carnalivari tirminisi: "E' importante che la musica sia oggetto di cultura"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è concluso il penultimo appuntamento del "Carnalivari Tirminisi". Svolta la classica sfilata dei carri allegorici pomeridiana e gli spettacoli itineranti di: Circ'opificio, Chisti Semu, Nacao Capoeira e molti altri. Coriandoli e stelle filanti a profusione facevano da cornice a uno dei Carnevali più antichi della Sicilia. Il concerto serale di Lello Analfino ha chiuso la giornata.

«Sono felice che Cocciu d'Amuri sia diventato oggetto di studio in una scuola della provincia di Siracusa - ha detto il cantautore - È molto importante perché è qualcosa che va oltre l'ascolto. Tutto ciò è dovuto anche alla sensibilità dei docenti che hanno ritenuto opportuno far entrare il brano nelle scuole, ringrazio ancora la docente Simona Bordonaro che ha avuto questa bellissima idea. A livello umano per me è importantissimo per due motivi: non solo è il brano più ascoltato ma oggi è un brano che fa anche scuola. È bello che ci siano docenti illuminati che studino le canzoni. La musica in Italia cresce molto - ha aggiunto l'artista - cresce l'interesse internazionale. Abbiamo un gruppo di rockstar che si chiama Maneskin, che sono l'orgoglio della musica italiana. Qualcuno storce il naso di loro, li critica. Ma si stanno sbagliando di grosso perché dovremmo essere tutti orgogliosi di questi quattro ragazzi. L'Italia finalmente ha una band di rockstar. Sono un esempio della bellissima evoluzione della musica italiana. Questo accade grazie anche a produttori illuminati, dirigenti delle case discografiche e soprattutto agli artisti».

Oggi, dalle ore 16, prevista la sfilata dei carri allegorici. La giornata si chiuderà con il testamento dei Nanni e lo spettacolo di Nino Frassica & Los Plaggers Band.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lello Analfino al Carnalivari tirminisi: "E' importante che la musica sia oggetto di cultura"

PalermoToday è in caricamento