Legalità, Corleone si unisce a Palermo nel ricordo di Falcone e Borsellino

Corleone, Piazza Nascè 23 maggio 2015

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Alle 17:58 a Corleone, la popolazione ha osservato un minuto di silenzio per ricordare i giudici Falcone e Borsellino uccisi dalla mafia 23 anni fa. La commemorazione si è celebrata all'ombra delle magnolie di piazza Nascè che il giorno prima, grazie a un progetto delle mamme del Consiglio di Circolo - condiviso dal comune e da tutta la scuola - sono state intitolate a Giovanni Falcone, giudice assassinato dalla mafia. Per l'occasione centinaia di bambini corleonesi delle elementari sono stati attenti e silenziosi, intonando Il Canto degli Italiani, meglio conosciuto come Inno di Mameli.

Alle 17:58 di sabato anche a Palermo 40.000 studenti hanno osservato un minuto di silenzio sotto l'albero di Falcone, in via Notarbartolo. Dal palco accanto all'albero Falcone, il presidente del Senato, Pietro Grasso ha commentato: "Chi ha vissuto quei momenti, chi ha nella memoria quelle voragini, la macchina ribaltata a centinaia di metri, o chi ha nella memoria i brandelli di carne in via D'Amelio come un attentato terroristico, o chi ha nella mente il sequestro e lo scioglimento nell'acido di un bambino, il piccolo Di Matteo, non può e non deve dimenticare".

Gli fa eco la piazza di Corleone con il sindaco Lea Savona: "Un gesto simbolico che ci accomuna. Ricordare serve a rinnovare a noi stessi l'impegno per la promozione della Legalità, per il futuro delle nuove generazioni". A rimanere in silenzio per un minuto sotto le immagini di Falcone e Borsellino, le mamme che rappresentano il Consiglio di Circolo, Lavinia Martorana, Daniela Salemi, Lucia Piranio, Giovanna Mangano, Cinzia Bianchino, il presidente del CIDMA (centro internazionale di documentazione sulla mafia e l'antimafia), i vigili urbani, l'arma dei carabinieri e una rappresentanza cittadina delle guide scout della federazione dello scoutismo europeo, educatori, insegnanti e l'associazione valdostana Scelte Giovani che in mattinata aveva consegnato tre borse di studio agli studenti corleonesi impegnati un programma didattico di educazione alla Legalità.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento