Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca Via Abruzzi

Un vicolo "ceco" in via delle Madonie: "Partono i lavori nella piazzetta, ma perché chiamarla Havel?"

Partiti dopo 10 anni gli interventi di manutenzione della villetta all'altezza di via Abruzzi. E' stata intitolata al primo presidente della Repubblica Ceca. Il consigliere Susinno: "Scelta che suscita perplessità, non siamo stati coinvolti"

La villetta tra via Abruzzi e via delle Madonie

Dopo anni di degrado e abbandono (il primo cedimento strutturale risale al 2005) stamattina sono partiti i lavori di manutenzione della villetta di via delle Madonie. Siamo nel tratto di strada che incrocia con via Abruzzi. La villetta è stata da poco intitolata a Vaclav Havel, politico, drammaturgo e saggista morto nel 2011 (è stato l'ultimo presidente della Cecoslovacchia ed il primo presidente della Repubblica Ceca). Ma c'è un'anomalia. Perché l'intitolazione ad Havel è arrivata ben prima dei lavori. E dietro la scelta del nome si nascondono dei malumori. "Questa prematura intitolazione suscita alcune perplessità - spiega il consigliere di Sinistra Comune Marcello Susinno -. Il nuovo nome della piazzetta è stato deciso in modo poco condiviso. Contavamo su un maggiore coinvolgimento almeno nella scelta dell'intitolazione".   

"L'intervento comunque è utile - dice Susinno -. Negli anni le segnalazioni ed il disagio dei cittadini si sono moltiplicati. A settembre ho presentato  una interrogazione ad hoc al Sindaco per chiedere in tempi brevi la messa in sicurezza della piazza e del marciapiede. Stamattina i lavori sono finalmente partiti: è un traguardo raggiunto dopo oltre dieci anni di battaglie per restituire questo spazio ai cittadini e renderlo di nuovo sicuro e funzionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un vicolo "ceco" in via delle Madonie: "Partono i lavori nella piazzetta, ma perché chiamarla Havel?"

PalermoToday è in caricamento