menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il plesso Borsellino non è sicuro, doppi turni fino a data da destinarsi

La scuola è chiusa dal 6 ottobre. I bambini della materna stanno facendo i turni pomeridiani nel plesso Basile. La fine dei cantieri potrebbe slittare in avanti. La dirigente ai genitori: "Al vostro fianco per chiedere una soluzione diversa"

Disagi fino a data da destinarsi per i genitori degli alunni della scuola materna dell'Istituto comprensivo Rita Levi Montalcini, plesso Borsellino, chiuso dallo scorso sei ottobre per motivi di sicurezza. Si allungano, infatti, i tempi previsti per la fine del cantiere.

Per risolvere le "problematiche alla struttura" martedì 11 ottobre, dopo due giorni di sopralluoghi tecnici, sono iniziati i lavori di messa in sicurezza dell'edificio. "Si è provveduto a distaccare i cornicioni pericolanti dal tetto dei padiglioni e da oggi si sta lavorando sulla pensilina esterna", spiega la dirigente scolastica Venturella in una comunicazione inviata ai genitori dei suoi alunni che riporta la data di oggi.

La scuola sta cercando i fondi per mettere in sicurezza anche l'altro padiglione (quello che ospita la scuola primaria) dando il lavoro ad un'altra ditta del Comune. Lunedì scorso si parlava di massimo dieci giorni dall'inizio dei lavori, ma se dovesse partire anche il secondo cantiere i tempi si dilaterebbero. "Non appena avrò notizie provvederò a comunicarle anche a voi. Se i doppi turni dovessero protrarsi oltre la prossima settimana sarò al vostro fianco per chiedere una soluzione diversa perchè gli alunni possano fare scuola al mattino come è loro diritto", conclude Venturella.

I bambini infatti stanno facendo i turni pomeridiani in un'altra struttura dell'Istituto comprensivo, il plesso Basile. "I nostri figli sono dirottati in un'altra scuola con disagi enormi per i genitori che lavorano e anche per i bambini che non possono praticare attività sociali quali sport e catechismo", afferma il genitore Paolo La Brasca. Si andrà avanti così' di sicuro fino a venerdì 21 ottobre. Dopo, spiega il genitore, "da una riunione con la dirigente, tenutasi oggi e voluta con forza da una delegazione di genitori, sono emerse tre possibili alternative da mettere in atto con il consenso dei genitori: cercare nuovi locali fuori dal quartiere di Borgo Nuovo, sospendere le lezioni per recuperarle durante le vacanze di Natale e Pasqua oppure andare avanti con i doppi turni ad oltranza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento