Cinisi, basolato al posto dell'asfalto: via ai lavori nel piazzale della spiaggia Magaggiari

La riqualificazione avrà inizio il 28 gennaio e sarà realizzata a stralci. Il primo intervento prevede la realizzazione della pavimentazione della passeggiata a mare, delle aiuole con prato e della nuova illuminazione. Già partito, lo scorso dicembre, il rifacimento di piazza Vittorio Emanuele Orlando

Restyling in arrivo per il piazzale Salvatore Leone che permette l'accesso alla spiaggia Magaggiari, a Cinisi. Ad annunciarlo, con un post sulla sua pagina Facebook è l'assessore Salvo Biundo: "Al via il progetto finanziato dal Flag, inizio lavori il 28 gennaio, consegna il primo maggio".

L'asfalto lascerà il posto al basolato e il grigio sarà sostituto dal verde delle piante e dal colore della nuova pavimentazione in pietra calcarea siciliana. A far cambiare tonalità alla zona contribuirà anche la nuova illuminazione. Prevista la realizzazione di una “promenade”, composta da elementi in legno, panchine oltre agli arredi floreali. Una parte dell’area, ad oggi adibita a parcheggio per le auto, sarà restituita ai residenti e ai turisti che durante il periodo estivo affollano la località.

A realizzare il progetto Edil Nardi costruzioni. I lavori saranno realizzati in più stralci e ammontano a circa 95 mila euro per il primo stralcio, già finanziato (foto in alto). "Il primo stralcio - spiegano a PalermoToday gli architetti Carolina Taragnolini e Rosanna Tasulo - prevede la realizzazione della pavimentazione della passeggiata a mare con elementi in pietra calcarea di dimensioni variabili e la realizzazione delle aiuole con prato poste in prossimità della passeggiata. Il progetto prevede anche la realizzazione di alcuni elementi di arredo urbano, quali panchine in pietra e illuminazione".

progetto spiaggia Magaggiari-3

Uno secondo (e al momento ipotetico) successivo stralcio (guarda la foto grande in mezzo al testo) prevede la pedonalizzazione totale del piazzale già punto di incontro e di aggregazione. Per questo però bisognerà aspettare: necessario trovare altri finanziamenti. Se realizzata nella sua interezza la riqualificazione prevede nella zona adiacente la via Impastato la sosta per carico scarico, per alcune categorie protette o particolari, attraverso la realizzazione di limitati posti auto. "Inoltre - concludono gli artchitetti - verrà consentito il passaggio del trenino turistico mediante l’installazione di alcuni dissuasori a scomparsa".

Il piazzale davanti alla spiaggia non è l'unico a rifarsi il look. Sono già partiti, lo scorso dicembre, i lavori di rifacimento di piazza Vittorio Emanuele Orlando. Anche in questo caso il progetto (nelle gallery in basso) prevede di sostituire l'asfalto e la vecchia pavimentazione con il basolato in pietra fatta a mano. La strada, che ad oggi divide in due parti pedonali che compongono la piazza, che conduce all'ingresso del Municipio scomparirà. Di fatto quindi la metratura della piazza subirà un ampliamento. Saranno sostituite le panchine e le illuminazioni. Resterà al suo posto, invece, la fontana. Il cantiere si chiederà entro il 30 giugno. Circa 600 mila euro il costo dell'opera, realizzata grazie ad un finanziamento europeo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • Incidente in moto, morto cuoco palermitano di 36 anni a Padova

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • "Tale e quale show", palermitana stupisce tutti con l'interpretazione di Lady Gaga

Torna su
PalermoToday è in caricamento