Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Villa Costa, a settembre ripartiranno i lavori: "Un polmone verde che sarà restituito alla città"

Lo spazio, dedicato al giudice Gaetano Costa, ucciso dalla mafia nel 1980, sarà rimesso a nuovo e sarà recuperata anche la targa che era stata vandalizzata. Poi ci sarà un bando per l'immobile che si trova all'interno, destinato a diventare un centro polifunzionale

Ripartiranno a settembre i lavori di restyling di Villa Costa, polmone verde della città e luogo di memoria, intitolato al giudice Gaetano Costa, ucciso in via Cavour il 6 agosto 1980. A darne notizia è il consigliere comunale Natale Puma.

"Saranno sistemati i viali, gli alberi e le siepi, ma anche  - spiega - la targa che era stata vandalizzata. Bisognerà rifare il prato, sistemare e posizionare delle panchine, rimettere in funzione le fontane. Poi, ci sarà il bando per ripristinare l'immobile che diventerà un centro polifunzionale. Tutto sarà realizzato con i fondi del Verde diffuso. Si tratta - conclude Puma - di un impegno preso dall'Amministrazione, fortemente voluto dal sindaco Roberto Lagalla e dall'assessore Andrea Mineo e anche mantenuto per ridare ai cittadini un polmone verde nel centro della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Costa, a settembre ripartiranno i lavori: "Un polmone verde che sarà restituito alla città"
PalermoToday è in caricamento