menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ponte Corleone

Ponte Corleone

Ponte Corleone, ponte Oreto e svincolo Perpignano: intesa con Anas raggiunta e lavori più vicini

La Giunta comunale ha approvato il testo del protocollo che coinvolge anche il Provveditorato interregionale delle opere pubbliche. Il sindaco Orlando: "Siamo fiduciosi che sarà ora possibile imprimere un'accelerazione a ogni intervento"

La Giunta comunale, su proposta dell'assessore Maria Prestigiacomo, ha approvato nel pomeriggio il testo del protocollo d'intesa con il Provveditorato interregionale delle opere pubbliche (Sicilia e Calabria) e l'Anas per gli interventi da realizzare sul ponte Corleone, sul ponte Oreto e sullo svincolo Perpignano. In base al protocollo d'intesa, tutti gli enti coinvolti procederanno alla stesura di un progetto integrato di interventi. 

"Si tratta di un importante passo avanti per la risoluzione di diversi elementi di criticità riscontrati in questi mesi e anni - commenta il sindaco Leoluca Orlando - Siamo fiduciosi che sarà ora possibile imprimere un'accelerazione a ogni intervento necessario non solo per gli interventi di sicurezza ma anche per quelli che renderanno in generale più fluida la viabilità sulla circonvallazione".  

Ponte Corleone, ponte Oreto e svincolo Perpignano: sbloccati gli interventi

In base all'intesa, tutti gli enti coinvolti procederanno alla stesura di un "Progetto integrato" di interventi riguardanti quattro azioni: lavori di manutenzione straordinaria del ponte sul fiume Oreto; costruzione per il raddoppio della circonvallazione (tronco compreso tra via Giafar e via Altofonte), progetto stralcio relativo ai lavori di costruzione per i ponti laterali sul fiume Oreto; messa in sicurezza e manutenzione straordinaria del ponte Corleone; realizzazione dello svincolo di via Perpignano.

Il Provveditorato delle Opere Pubbliche viene individuato come referente unico per la progettazione degli interventi di manutenzione straordinaria del ponte Oreto e di quelli per la messa in sicurezza e la manutenzione straordinaria del ponte Corleone, mentre per il raddoppio del ponte Corleone e dello svincolo Perpignano, la progettazione sarà curata dai soggetti risultati vincitori delle procedure di gara già avviate dal Comune. L'Amministrazione si impegna a mettere a disposizione del Provveditorato le somme già disponibili per la progettazione "nonché quelle che dovessero risultare ulteriormente disponibili". Il Provveditorato potrà avviare, attraverso Anas, la successiva fase di realizzazione degli interventi sulla base della predisposizione della progettazione.

"Sono soddisfatto che il tavolo istituzionale da me promosso per la predisposizione della convenzione abbia avuto un esito positivo", commenta il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, Adriano Varrica. "Grazie a questa soluzione - spiega Varrica - abbiamo allestito una struttura in grado di garantire la realizzazione di alcuni interventi strategici per la città di Palermo in tempi ragionevoli. Già da settimane, infatti, lavoriamo ai protocolli attuativi per i lavori di manutenzione straordinaria del Ponte Oreto e per la progettazione esecutiva della messa in sicurezza del Ponte Corleone, anche per non perdere i 5 milioni di euro che abbiamo già reperito. Nel frattempo - conclude  - continua la pressione sul Governo nazionale per reperire le risorse mancanti per la definizione degli interventi e per valutare ogni intervento utile a sbloccare gli interventi per la realizzazione delle bretelle laterali del Ponte Corleone e dello svincolo Perpignano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento