Lavori su Ponte Corleone, Danese (Filca Cisl): "Ok ipotesi di commissariamento"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La situazione in cui si trova il ponte Corleone è sembra più critica e mette seriamente a repentaglio l'incolumità dei cittadini. Se non si interviene immediatamente rischiamo di trovarci di fronte ad una tragedia, come è successo con il crollo del ponte Morandi". Lo ha detto il segretario provinciale della Filca Cisl Palermo Trapani, Francesco Danese, dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco in cui si sono riscontrate evidenti criticità e la conseguente ordinanza del sindaco Orlando, che ha anche inibito il transito ai lati e sul marciapiede delle due carreggiate, creando non pochi problemi alla viabilità, e che prevede anche la riduzione del numero di tollennate per i trasporti su mezzi pesanti.

"Ormai da tempo denunciamo i continui ritardi - continua Danese -  e la mancanza di interventi concreti per rimettere in sicurezza il ponte Corleone ma finora tutto è stato bloccato da lentaggini burocratiche e da un continuo rimpallo di responsabilità. Non c'è più tempo,  è arrivato il momento di intervenire tempestivamente. Per questo -prosegue - siamo d'accordo con un'ipotesi di commissariamento, ma proponiamo anche di verificare la possibilità di intervento dell’ente superiore, secondo quanto prevede l'articolo 120 della Costituzione, comma 2, secondo il principio della sussidiarietà, in modo da intervenire con somma d'urgenza".
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento