Cronaca Tommaso Natale / Viale dell'Olimpo

Rinasce il Palasport: lavori partiti, tra 6 mesi la consegna della copertura

"L'obiettivo è avere il nuovo impianto entro un anno e mezzo", ha annunciato il presidente del Coni Sicilia, Sergio D'Antoni. Costo totale: 11 milioni. C'è speranza anche per il Diamante. Orlando: "Lo sistemeremo grazie ai fondi del Patto per Palermo"

L'incantesimo è finito. A distanza di quasi dieci anni dalla chiusura, il Palazzetto dello Sport riaprirà presto le porte. Consegnati ufficialmente i lavori per il rifacimento della copertura danneggiata dal vento nel 2008. "Già iniziata la valutazione strutturale dell'edificio, tra 180 giorni la nuova copertura sarà pronta", racconta a PalermoToday l'architetto funzionario del Comune e direttore dei lavori Cirrito.

LA VERGOGNA DEL PALASPORT IN 42 SECONDI | VIDEO

Il rifacimento dell'interno della struttura inizierà solo dopo e la gestione è affidata al Coni che realizzerà la gara per assegnare l'appalto. "Cercheremo di portare avanti le pratiche burocratiche entro la fine dei lavori di copertura così da iniziare subito dopo. Vigilerò affinché si possa fare una volta tanto un lavoro virtuoso. L'obiettivo è avere il nuovo palazzetto entro un anno e mezzo", spiega il presidente del Coni Sicilia, Sergio D'Antoni.

L'opera costerà 11 milioni di euro. Tre milioni saranno spesi per realizzare la copertura e otto per l'interno. Bisogna rifare tutto, dai bagni agli spogliatoi, dalle sedie alla pavimentazione, dall'impianto elettrico a quello di riscaldamento. Il Comune ha investito nell'opera ben 6 milioni di euro. Mentre i cinque mancanti arrivano dal Governo nazionale. In questi anni tutto è andato distrutto o è stato rubato. Intervenendo prima la spesa avrebbe potuto essere molto più bassa: sarebbero bastati 50 mila euro. Ma i lavori non sono stati mai realizzati, il danno è lievitato, come la somma necessaria per riaprire il vecchio gioiello.

"Quando ci siamo insediati abbiamo trovato il disastro - afferma il sindaco Orlando a PalermoToday - Abbiamo subito provveduto a caricare l'intervento sui fondi Fas che però si sono fatti aspettare a lungo. Nell'attesa abbiamo fatto ricorso ad un mutuo, poi la gara e l'affidamento. E a quel punto sono arrivati anche i tre milioni dei fondi Fas". Il Comune quindi si è ritrovato sei milioni di euro per l'opera, che uniti ai cinque milioni del governo nazionale gli hanno permesso di progettare e appaltare i lavori per il Palazzetto dello Sport.

C'è speranza anche per il campo di baseball. "Grazie al Patto per Palermo - conclude Orlando - realizzeremo anche una pista di pattinaggio, una piscina e sistemeremo anche il "Diamante". Infine anche l'area esterna, quella in cui si trovano i due gioielli dello sport, verrà sistemata. "Palermo è tra le dieci città selezionate per un concorso delle idee. Grazie a questa vittoria potremmo fare un parco sportivo. Attendiamo la comunicazione ufficiale del gruppo che ha vinto il concorso di idee per i dettagli", conclude Orlando che esprime apprezzamento ai tecnici del Comune grazie ai quali tutto questo non sarebbe stato possibile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinasce il Palasport: lavori partiti, tra 6 mesi la consegna della copertura

PalermoToday è in caricamento