Carini, via ai lavori per la messa in sicurezza dell'ex Convento dei Carmelitani

L'intervento è stato finanziato dal Mise per un importo totale di 130 mila euro e appaltato alla ditta Boara costruzione Srl di Monreale. Il sito culturale oggi è sede della biblioteca comunale. Il sindaco Giovì Monteleone: "Da 23 anni non si faceva nessuna manutenzione"

Il cantiere nell'ex convento dei Carmelitani

Iniziati i lavori per l'adeguamento e messa in sicurezza dell'ex Convento dei Carmelitani, sede della biblioteca comunale, a Carini. L'intervento servirà per eliminare le infiltrazioni d’acqua dai tetti e degli infissi e prevede il restauro di alcuni intonaci ammalorati, degli impianti di riscaldamento - da tempo inattivi - e dell’impianto antincendio e la sostituzione dei serbatoi idrici e la messa in salvaguardia dell’intero complesso monumentale. 

"Quest’amministrazione da quando si è insediata - ha dichiarato il sindaco Monteleone - ha impartito all'ufficio tecnico comunale le direttive per fare redigere dei progetti di manutenzione e recupero di importanti siti culturali del nostro territorio onde evitare il peggio e cioè l’inagibilità alla pubblica fruizione. L’impossibilità di ricorrere a risorse finanziarie proprie né a prestiti e mutui, causa dissesto finanziario, non ci ha scoraggiato a portare avanti - continua il primo cittadino - e realizzare uno dei più importanti obiettivi fissati nel nostro programma elettorale consapevoli del fatto che il recupero dei beni culturali é importante per il recupero della memoria e il mantenimento di una forte identità carinese".

I lavori sono stati finanziati dal Mise nell’ambito del Decreto crescita per un importo totale di 130 mila euro e appaltati a mezzo di pubblica gara alla ditta Boara costruzione Srl di Monreale che ha presentato la migliore offerta. "Sono trascorsi - conclude il sindaco - 23 anni da quando si fecero i lavori per il restauro e recupero dell’ex Chiostro dei Carmelitani, del vicino ex Cinema Eden (oggi Auditorium Totuccio Aiello) e del chiostro di Sant’Antonino in corso Garibaldi. Ero assessore ai Lavori pubblici nella Giunta di Nino Mannino quando consegnammo alla comunità Carinese il recupero e la fruizione di importanti beni culturali e da allora non si è fatto più un lavoro né di ordinaria e straordinaria manutenzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento