Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Roma

Da lunedì i lavori per il collettore fognario, nuove regole per il traffico

Il settore Mobilità del Comune ha disposto nuove regole per le aree interessate dai cantieri. In via Cavour, tra R.Settimo/Maqueda e via Roma, è stato istituito il senso unico in direzione piazza XIII Vittime

foto archivio

Partiranno lunedì prossimo (a opera dell'impresa Tecnis) i lavori per la realizzazione della rete fognaria che convoglierà i reflui di larga parte della città verso il depuratore di Acqua dei Corsari.

L'apertura del cantiere comporterà però delle modifiche alla viabilità. Il settore Mobilità del Comune ha infatti disposto nuove regole per le aree che saranno interessate dai lavori e dato il via libera alla realizzazione a una corsia ad hoc per gli autobus. Palazzo delle Aquile spiega che "è stato istituito in via Cavour, nel tratto compreso tra le vie R.Settimo/Maqueda e la via Roma, il senso unico di marcia in direzione piazza XIII Vittime, con possibilità di svolta a sinistra in via Villaermosa. Inoltre, in via Mariano Stabile, nel tratto compreso tra la via Villaermosa e via R. Settimo, è stata disposta la sosta, sul lato sinistro della carreggiata, in senso parallelo".

Le nuove regole per la viabilità procederanno di pari passo con i cantieri: quando gli operai inizieranno a lavorare in un tratto delimitato partiranno anche le nuove disposizioni. Si comincerà dall’incrocio di via Mariano Stabile e via Roma. Su quest'ultima sarà chiusa fino al 24 gennaio la semicarreggiata in cui è presente la corsia preferenziale contromano, in direzione stazione; conclusa la prima fase si passerà alla seconda, che prevede sempre nello stesso punto la chiusura dell’altra semicarreggiata, al massimo fino al 24 febbraio.

Il secondo tratto interessato dai lavori comprenderà invece parte di via Roma e parte di via Cavour, con le chiusure divise in due fasi, fino all'11 marzo e fino al 21 marzo.

Il terzo tratto che vedrà chiusure parziali al traffico sarà quello di via Roma, a partire dall'incrocio con via E. Amari e per circa 40 metri. Un tratto della carreggiata sarà chiuso fino al 16 aprile e un altro fino al 30 aprile.

Il quarto cantiere interesserà soltanto la via Cavour, dove sarà chiuso un tratto di circa 60 metri prima e dopo via Riolo (all'altezza della Prefettura e della caserma della Guardia di Finanza). Un primo tratto in direzione di via Roma sarà chiuso fino al 25 maggio ed un secondo tratto in direzione del mare sarà chiuso fino al 12 giugno.

Infine un quinto cantiere interesserà fino al 15 luglio la via Crispi, all'altezza di via Castello, dove saranno chiusi dei tratti di circa 60 metri. Tutti i cantieri saranno segnalati in loco da apposita segnaletica orizzontale, verticale e luminosa. Sarà cura della ditta esecutrice dare comunicazioni circa lo svolgimento dei lavori per tutte le fasi.

"Diamo avvio a un cantiere - afferma il sindaco Leoluca Orlando - che avrà certamente un grande impatto sulla viabilità cittadina, ma tutti devono essere coscienti del fatto che si tratta di un'opera strategica per lo sviluppo della nostra città, per rendere il suo mare pienamente e totalmente fruibile, per rilanciare l'uso e la vivibilità della costa. Se oggi Palermo ha l'acqua tutti i giorni tutto il giorno lo si deve al fatto negli anni '90 per tre anni i palermitani sopportarono i disagi derivanti dai cantieri per il rifacimento della rete idrica. Se domani tutto il litorale tornerà balneabile e fruibile lo si dovrà anche a questa importante opera a tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini".

IL DETTAGLIO DELLE OPERE

I lavori per il collettore fognario dureranno tre anni con un costo stimato in 19 milioni di euro. Si prevede - attraverso nuove condotte
fognarie e in parte il potenziamento di quelle esistenti  - di convogliare le acque nere che oggi confluiscono nell'area dei Cantieri
Navali fino al depuratore di Acqua dei Corsari.

I lavori di posa delle nuove condutture saranno realizzati in parte con scavi di superficie e in parte, soprattutto nella zona di via
Roma, via Cavour e piazza XIII Vittime, con il sistema del micro tunnel, con “talpa meccanica” che opererà a circa dieci metri di
profondità.

Da piazza XIII Vittime, le condutture porteranno le acque nere prima a Porta Felice, poi al ponte sul fiume Oreto, poi in viale dei Picciotti
e viale Duca d'Aosta per, infine, dirigerle ad Acqua dei Corsari. Entro la fine dell'estate l'amministrazione comunale bandirà una
ulteriore gara per altri lavori, dell'importo di circa 25 milioni di euro per un ulteriore intervento di raccolta e depurazione delle acque
nere a partire dalla zona di piazza Indipendenza.

Un ultimo progetto, anch'esso già finanziato e in fase di approvazione da parte della Regione, riguarderà, infine, la raccolta e depurazione degli scarichi fognari dalla zona del Motel Agip, quindi a monte della circonvallazione, e da piazza P.pe di Camporeale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da lunedì i lavori per il collettore fognario, nuove regole per il traffico

PalermoToday è in caricamento