Collettore fognario, serve più tempo per i lavori: via Roma chiusa fino al 18 dicembre

Prolungata dal Comune l'ordinanza che inibisce il transito delle auto nel tratto fra via Gravina e via Amari. Confcommercio sbotta contro Prestigiacomo: "Ennesimo caso di mancato rispetto delle scadenze". La replica: "Chiederemo alla ditta di raddoppiare impegno"

Slitta la consegna dei lavori del collettore fognario, nel tratto compreso tra via Ammiraglio Gravina e via Emerico Amari, e l'amministrazione comunale proroga con una nuova ordinanza la chiusura di via Roma. Una decisione che fa sbottare Confcommercio, per via anche del concomitante cantiere dell'Anello ferroviario al Politeama. "L’ennesima dimostrazione di inadempienza rispetto alle scadenze e agli impegni presi e di inefficienza di un’amministrazione comunale sempre più distante dalla esigenze dei cittadini" tuona Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo.

Dopo essere stati fermi per lungo tempo, i lavori al collettore fognario sono ripartiti a inizio anni con la promessa di una conclusione entro settembre. Ed invece l'ordinanza, firmata dal dirigente del servizio Mobilità Urbana Sergio, sposta le lancette dell'orologio in avanti fino al 18 dicembre, accogliendo la richiesta avanzata dall'Amec srl (l'azienda che sta realizzando l'opera). 

"Si sta verificando tutto ciò che avevamo paventato lo scorso anno - riprende la Di Dio - con conseguenze di una gravità inaudita per i commercianti della zona interessata, aggravate dall’emergenza sanitaria e dalla successiva apertura del cantiere di via Emerico Amari. Sapevamo bene che in questa città non si rispettano quasi mai le scadenze dei lavori pubblici ed è per questo che avevamo chiesto che il cantiere di via Amari - che di fatto chiude tutta la zona del Politeama - venisse aperto solo dopo la conclusione dei lavori in via Roma".  

Confcommercio denuncia che la zona interessata dai lavori si trova "nel massimo degrado e in balia perfino di topi e insetti" e aggiunge: "Abbiamo confermato le nostre perplessità in una apposita riunione con le categorie produttive che si è svolta a metà giugno e l’assessore competente - dice Di Dio scagliandosi contro Maria Prestigiacomo - aveva ribadito che i lavori sarebbero stati conclusi a settembre. E proprio sei giorni fa, il 5 agosto, lo stesso assessore aveva mandato un messaggio ai consiglieri comunali per confermare la data di fine settembre".

"Ci sentiamo presi in giro - conclude la Di Dio - e non tenuti in alcuna considerazione, visto che non abbiamo nemmeno ricevuto una comunicazione in tal senso. Non un ritardo di pochi giorni ma di ben tre mesi che può risultare fatale a molte aziende. Con questa gestione dei cantieri viene negato di fatto il diritto di fare impresa. In una città allo sbando i commercianti continuano a pagare il prezzo più alto per l’approssimazione - e a volte anche l’arroganza - con cui si amministra la cosa pubblica".

La replica dell'assessore: "L'autorizzazione alla occupazione dell'incrocio fra via Amari e via Roma fino a dicembre non implica automaticamente che tale occupazione si protragga fino ad allora. I ritardi del cantiere del collettore, dovuti prima al fallimento dell'impresa e poi allo stop dei lavori per il Covid-19, potranno infatti essere recuperati almeno in parte aumentando la forza lavoro impegnata. Come già fatto per il cantiere del Politeama per l'Anello, dove è stato autorizzato anche il lavoro nei giorni festivi e prefestivi, anche in questo caso chiediamo all'impresa un raddoppio dell'impegno. Abbiamo già concordato un incontro nei prossimi giorni per vagliare tutte le soluzioni possibili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato l'11 agosto 2020 alle ore 20.21

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • "Cocktail in mano e mascherine al gomito": due pub chiusi per violazione norme anti Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento