Anello ferroviario, a fine ottobre Politeama senza cantieri: il programma

Secondo la tabella di marcia resa nota dal Comune, le aree dovrebbero essere libere entro il 23 dicembre. Già da fine mese però gran parte dei lotti saranno completati e le transenne verranno rimosse. Una notizia che soprattutto residenti e commercianti attendono da 5 anni

I lavori al Politeama

Entro fine anno il Politeama e via Emerico Amari torneranno a essere pienamente fruibili e saranno liberati dai lavori per l'anello ferroviario. Secondo il cronoprogramma del Comune, le aree dovrebbero essere libere dai cantieri entro il 23 dicembre. Già da fine ottobre però, se tutto andrà secondo i piani, gran parte dei lotti saranno completati e le transenne verranno rimosse. A eseguire i  lavori è l'impresa D’Agostino, che ha rilevato la Tecnis e ha fatto ripartire il cantiere.

Una notizia che soprattutto residenti e commercianti attendono da 5 anni. La prima strada a tornare libera sarà via Amari, già parzialmente riaperta nelle scorse settimane. Dopo la riapertura di un ampio tratto accanto al teatro Politeama, entro il 30 ottobre riaprirà anche il tratto tra via Roma e via La Lumia. Tra una settimana sarà liberata anche la piazza Castelnuovo, mentre i lavori per l’ultimo lotto, quello che blocca l’accesso in via Ruggero Settimo, termineranno il 30 novembre. Infine entro il 23 dicembre) sarà riconsegnata anche l’area di cantieri di via Crispi, tra il porto e via Amari.

politeama lavori tappe-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento