Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

"Lavoratori part time del Comune, Orlando non ha mantenuto le promesse": corteo in centro

Dipendenti comunali in agitazione. Cgil, Cisl, Uil, Cub Csa, Cobas, Alba, Diccap hanno indetto un nuovo corteo che partirà da piazza Croci e arriverà a Palazzo delle Aquile

"Si erano lasciati con la fiaccolata e le promesse del sindaco Orlando di incontrarli subito dopo le elezioni regionali del 5 novembre. Si ritrovano, invece, ancora oggi a non essere ascoltati da un primo cittadino, a detta di tutte le organizzazioni sindacali del Comparto Comune di Palermo, sordo alle richieste dei lavoratori più deboli e non curante dei bisogni della città in termini di offerta e miglioramento dei servizi pubblici". Lo sfogo porta la firma dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, Cub, Alba, Csa, Diccap, Cobas. 

"Il sindaco - si legge in una nota - disattende gli impegni con i lavoratori part time del comune di palermo. Ecco perchè tutte le organizzazioni sindacali unitariamente, hanno deciso nuovamente di scendere in piazza e fare sentire "alta" la voce dei lavoratori part time, precari ed Asu del Comune di Palermo che chiedono un'interlocuzione con l'amministrazione comunale per discutere delle problematiche di questi lavoratori. I sindacati prendono atto che trasparenza, legalità, efficienza e democtazia ad oggi nella città di Palermo sono solo spot elettorali".

"L'atteggiamento assolutista dell'attuale amministrazione che non ha voluto aprire alcuna interlocuzione con i rappresentanti dei lavoratori prima delle elezioni regionali, con buona pace delle promesse fatte lo scorso marzo e gli impegni assunti ad ottobre da alcuni componenti della Giunta Comunale, non fa altro che alimentare l'idea che si voglia disattendere la soluzione reale e concreta dei problemi della città, in barba al sano principio democratico del confronto tra le parti interessate - si legge -. Palermo aspetta che l'amministrazione si dedichi ai problemi dei cittadini, è arrivato il momento di risolvere i problemi reali della città, attraverso il potenziamento dei servizi che non è più pensabile garantire con una macchina comunale composta da più della metà dei dipendenti a orario parziale. I lavoratori sono stanchi di sentirsi accusare dai propri concittadini di essere la causa delle inefficienze e dei disservizi, quando in realtà vi è una precisa volontà politica di non volere investire sul miglioramento della qualità della vita della collettività".

Le organizzazioni sindacali ribadiscono per l'ennesima volta "che l'unica strada da percorrere, affinchè il buon funzionamento di servizi fondamentali come scuole, biblioteche, musei, impianti sportivi,uffici tecnici, servizi al cittadino, attività sociali, servizi tributari, polizia municipale etc. possa ritenersi adeguato alla quinta città d'Italia, sia incrementare le ore lavorative e stabilizzare tutto il personale part time a tempo determinato ed Asu. Davanti al perpetrarsi di questo atteggiamento di chiusura, le organizzazioni sindacali, ribadendo al Sindaco la necessità di un incontro urgente, non possono fare altro che scendere in piazza, indicendo una manifestazione oggi pomeriggio alle 15 con un corteo che partirà da piazza Croci e raggiungerà Palazzo delle Aquile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lavoratori part time del Comune, Orlando non ha mantenuto le promesse": corteo in centro

PalermoToday è in caricamento