Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Sarà un felice Natale per 135 lavoratori dell'albo unico: "Riammessi in servizio"

Ad annunciarlo è Mimma Calabrò, segretario generale Fisascat Cisl Sicilia: "Raggiunto l'obiettivo dell'assunzione a tempo indeterminato". Da quattro anni i lavoratori delle società partecipate regionali liquidate o in liquidazione aspettavano questo momento

Buone notizie per i 135 lavoratori delle società partecipate regionali liquidate o in liquidazione inseriti nel cosiddetto albo unico: dopo quattro anni di attesa saranno riammessi in servizio. Ad annunciarlo è Mimma Calabrò, segretario generale Fisascat Cisl Sicilia: "Era ora! Stremati ma soddisfatti per avere raggiunto l'obiettivo dell'assunzione a tempo indeterminato". 

Un'assunzione che, secondo la sindacalista, gli spettava di diritto sin dal primo momento poiché sancita dalle norme emanate dal governo regionale. Si tratta dei lavoratori di Ciem, Lavoro Sicilia, Quarit, Terme di Sciacca, Cerisdi, Sicilia patrimonio immobiliare e Sviluppo Italia.

"Quest'anno finalmente un Natale sereno - continua Calabrò - e da festeggiare ma che, comunque, non potrà far dimenticare l'amarezza provata quattro anni fa quando, al 24 dicembre, ai lavoratori delle prime partecipate dimesse sotto l'albero hanno fatto trovare le lettere di licenziamento. La reimmissione in servizio dei lavoratori portatori di importanti e riconosciute professionalità è anche opportunità per il contributo che daranno nei servizi che andranno a svolgere. Tanto è stato fatto, ma il percorso per noi è ancora da perfezionare - conclude la sindacalista - non si dimentichino quei lavoratori di Spi non ancora inseriti nell'albo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarà un felice Natale per 135 lavoratori dell'albo unico: "Riammessi in servizio"

PalermoToday è in caricamento