Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Campofiorito

Lancia tre bottiglie incendiarie contro la stazione dei carabinieri: fermato un 21enne

E' successo la scorsa notte a Campofiorito. Il giovane, sottoposto "a fermo di indiziato delitto", è stato portato in carcere a Termini Imerese in attesa dell'udienza di convalida del gip

Un giovane di 21 anni è stato fermato a Campofiorito con l'accusa di avere lanciato tre bottiglie incendiarie contro la locale stazione dei carabinieri. E' successo ieri notte. I militari lo hanno inchiodato al termine di accurate indagini. Il 21enne (D.C. le sue iniziali) residente a Campofiorito, è stato fermato perché ritenuto "responsabile della fabbricazione e del lancio delle bottiglie". 

VIDEO | I carabinieri: "Voleva vendicarsi per una sanzione anti Covid"

"Il riconoscimento del giovane - dicono dal comando dei carabinieri - è avvenuto attraverso la visione dei filmati, dopo la quale è scattata una perquisizione in casa. Sono stati acquisiti ulteriori elementi utili a configiruare a suo carico reati di fabbricazione e porti di armi da guerra e danneggiamento aggravato seguito da incendio".

Il ragazzo, sottoposto "a fermo di indiziato delitto della polizia giudiziaria", è stato portato in carcere a Termini Imerese in attesa dell'udienza di convalida del gip. Sono in corso indagini per accertare l'eventuale coinvolgimento del giovane in altri episodi simili avvenuti a Campofiorito negli ultimi giorni. Il 21enne - si tratta di un disoccupato che risulta incensurato - lo scorso novembre era stato fermato dai carabinieri a Brancaccio ed era stato multato per la violazione delle norme anti Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia tre bottiglie incendiarie contro la stazione dei carabinieri: fermato un 21enne

PalermoToday è in caricamento