Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Buio a Palermo, il Comune punta sul Led: "Dal Foro Italico allo Sperone, più luce e meno consumi"

Approvato progetto da 5 milioni. Il nuovo impianto prevede in totale circa 18 chilometri di circuiti elettrici per l'alimentazione di 730 punti luce. La soddisfazione di Orlando: "Trovati fondi extra-comunali"

La Giunta comunale ha approvato un progetto da 5 milioni di euro che riguarda l'illuminazione pubblica. Con la stessa delibera è stato dato mandato agli uffici comunali di partecipare al Bando regionale emesso dal Dipartimento Energia "per l'adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica".

Il progetto è stato redatto da tecnici dell'amministrazione comunale, "consentendo di ampliare l'area di intervento prevista nel progetto ''Luci sul mare. Valorizzazione del Porto Fenicio'' finanziato nell'ambito Pon Metro che prevede il rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione lungo l'asse viario che da piazza Tredici Vittime, antistante al Mercato Ittico, attraversa piazza Fonderia, la Cala, il Foro Italico, fino a Villa Giulia", si legge in una nota.

Il nuovo impianto previsto dal progetto approvato dalla Giunta prevede in totale circa 18 chilometri di circuiti elettrici per l'alimentazione di 730 punti luce nelle seguenti strade: via Messina Marine, via Pecori Giraldi via Amedeo D'Aosta, via XXVII Maggio, viale Dei Picciotti, via Laudicina, corso dei Mille, bretella laterale monte viale Regione Siciliana, via Salvatore Cappello.

"E' prevista - dicono dal Comune - la sostituzione delle attuali lampade a vapori di mercurio con apparecchi di illuminazione a Led, al fine di garantire la corretta illuminazione per i conducenti di veicoli e per i pedoni, migliorando la qualità della luce e nel contempo ottenendo significativi risparmi energetici, pari a circa il 65% degli attuali consumi. Inoltre, la sostituzione di sostegni, cavidotti, conduttori e quadri di comando garantirà una riqualificazione in termini di sicurezza elettrica e meccanica".

"Questo progetto interamente redatto e seguito dagli Uffici comunali - affermano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore Emilio Arcuri - conferma da un lato la grande attenzione rivolta al tema della riduzione dei consumi e dall'altro a quello del miglioramento complessivo dell'illuminazione pubblica in città. Allo stesso tempo mostra la capacità dell'Amministrazione di progettare sia in termini tecnici sia in termini amministrativi, per reperire gli indispensabili fondi extra-comunali che sono necessari per questo tipo di interventi infrastrutturali".

"Il progetto per la sostituzione di oltre 700 punti luce nella zona sud di Palermo, messo a punto dal Comune e presentato alla Regione perché lo finanzi con 5 milioni di euro, denota la capacità dell'amministrazione di dotarsi degli strumenti idonei per l'accesso ai fondi messi a disposizione degli enti locali". A dirlo è il capogruppo di Palermo 2022, Toni Sala, che sottolinea: " Ci sono intere porzioni della città, specie a sud, rimaste al buio ed è necessario pertanto accelerare gli interventi in questo senso: penso, per esempio, alla zona industriale di Brancaccio che è priva di illuminazione, a scapito della sicurezza e della vivibilità dei residenti. L'amministrazione si faccia carico di questo problema, si attivi per rimettere a nuovo gli impianti e li affidi ad Amg rimodulando il contratto di servizio. Soltanto così si restituirà dignità anche alle periferie".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buio a Palermo, il Comune punta sul Led: "Dal Foro Italico allo Sperone, più luce e meno consumi"

PalermoToday è in caricamento