rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Furti in serie

Il mistero della ragazza che ruba telefonini nei pub del centro, l'appello dei titolari: "Aiutateci a trovarla"

Sono ormai diverse le denunce presentate sia alla polizia che ai carabinieri. L'identikit: 30-35 anni, capelli rossi, con il naso pronunciato. Segni particolari: un tatuaggio sulla mano destra

Seguendo sempre lo stesso copione sarebbe riuscita in poche settimane a rubare smartphone e portafogli in locali o negozi del centro. D’altronde le immagini della videosorveglianza parlano chiaro e mostrano una donna di 30-35 anni, capelli rossi, con il naso pronunciato, segni particolari: un tatuaggio sulla mano destra. Si aggira nel negozio, aspetta il momento giusto e con una rapida mossa prende quello che può e si allontana. Sono ormai diverse le denunce presentate sia alla polizia che ai carabinieri, ma è vero anche che alcuni avrebbero desistito non ritenendolo necessario.

"Mi chiedo come sia possibile. Ormai - afferma Vera Battaglia, titolare della caffetteria Vera coffice break di via Generale Magliocco - è risaputo, ci sono le immagini. A me ha fatto sparire un iPhone creandomi un sacco di problemi, ma purtroppo in tanti siamo stati 'visitati'. Ho provato a geolocalizzare il dispositivo ma non c'è stato verso di trovarlo. È successo anche a una mia cliente, che ha un negozio di mangimi e accessori per animali alla quale è stato rubato il cellulare".

L’ultimo furto in ordine cronologico sarebbe quello avvenuto nella pasticceria di Giovanni Cappello, che ha pubblicato un video sul proprio profilo Facebook chiedendo la massima condivisione per rintracciare la responsabile: "Ecco questa è la ladra che oggi ha rubato il mio cellulare", commentava martedì sopra le immagini esternando tutta la sua rabbia. La videosorveglianza ha immortalato la scena della ragazza che si ferma in piedi tra il bancone e la cassa, poggia uno zainetto per terra, lo riprende ma le cade. Lo recupera, apre la cerniera, allunga la mano verso la cassa e prende il cellulare.

Stesso copione il 7 novembre, da Funnaco PizzaLab, in via Pantelleria. "Mi ha rubato un iPhone aziendale - racconta Umberto Giglio, titolare dell'attività ed ex consigliere di circoscrizione - e un tablet aziendale che utilizziamo per la gestione delle comande. Ho sporto denuncia la sera stessa". Nel corso dei giorni, furto dopo furto, i commercianti e i proprietari dei locali della zona si sono confrontati nelle chat di gruppo su Whatsapp e hanno scoperto che forse dietro i vari furti registrati c’era sempre la stessa mano.

"A me ha colpito anni fa. Da due mesi raccogliamo immagini - racconta Giuseppe Silvestri, titolare del Cantavespri - di una ladra che ruba indisturbata. Pare sia una ragazza che vive nel centro storico. Ormai è conosciuta, le forze dell’ordine sapranno chi è. Come mai continua a girare liberamente?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mistero della ragazza che ruba telefonini nei pub del centro, l'appello dei titolari: "Aiutateci a trovarla"

PalermoToday è in caricamento