Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Zisa

Insegnanti di Milano, solidarietà alle assistenti igienico-personale a rischio licenziamento di Palermo

solidarietà tra lavoratrici in lotta in difesa del posto di lavoro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Dalle lavoratrici e lavoratori della Scuola Auto-organizzati di Milano Alle lavoratrici di Palermo: LA VOSTRA LOTTA È LA NOSTRA LOTTA! Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza nella lotta a tutte le assistenti di Palermo da anni impegnate nella difesa dei posti di lavoro e del diritto allo studio e all'inclusione di tutti gli studenti disabili. Anni di esternalizzazione al ribasso del servizio pubblico puntano a svilire professionalmente ed economicamente il lavoro prezioso che quotidianamente viene svolto nelle nostre scuole.L'obbiettivo è chiaro: privatizzare il servizio pubblico e annullare i diritti dei lavoratori e degli studenti, specie se più svantaggiati. Ancora una volta sono le donne, quelle maggiormente colpite dalla violenza di un sistema del lavoro basato su precariato e sfruttamento, ancora una volta saranno le donne a combattere per i propri diritti e per quelli delle famiglie e degli studenti disabili. Per questo sosteniamo con forza lo stato di agitazione proclamato dallo Slai Cobas per il sindacato di classe.

Mercoledì 31 gennaio protesta delle Assistenti alla Presidenza della Regione siciliana dalle ore 12,00 - Piazza Indipendenza, contro la grave situazione che sta investendo la condizione di lavoro degli Assistenti igienico-personale di Palermo e di tutta la Sicilia che si vogliono cancellare dal mondo del lavoro per l'illegale e strumentalizzata interpretazione da parte degli Enti locali, della legge delega del sostegno DL 66/2017 (buona scuola) slai cobas sc palermo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnanti di Milano, solidarietà alle assistenti igienico-personale a rischio licenziamento di Palermo

PalermoToday è in caricamento