"Gli assistenti igienico-personale degli studenti disabili non si toccano"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Abbiamo avviato da pochi giorni una petizione e sono già arrivate centinaia di firme e tanti messaggi solidali di genitori, studenti disabili, Assistenti, Professionisti, Docenti, lavoratori indignati e che dicono NO alla cancellazione degli Assistenti Igienico-personale specializzati dalle scuole siciliane da settembre 2020 con l'avvio del nuovo anno scolastico. La Sicilia è una Regione a statuto speciale che ha leggi specifiche, di cui può far vanto, sul tema dell'assistenza scolastica a tutti i livelli, compreso l'igienico-personale specializzato, figura prevista comunque già dalla Legge 104/92, istituita in Sicilia con la legge 68/1981 e confermata con le seguenti leggi, fatte salve peraltro dal DL nazionale 66/2017 per le regioni a Statuto Speciale.

L'Assistenza igienico-personale specializzata nella nostra regione, piena di problemi sociali e identificata spesso tout court come la terra della mafia, è una specificità di ricchezza professionale per gli studenti disabili che ne hanno giovato da più di 25 anni, un modello di servizio e occupazionale da esportare a livello nazionale e non da cancellare, buttando in strada migliaia di Assistenti, e quel che è peggio in questo periodo di pandemia, e ledendo gravemente gli studenti disabili che hanno bisogno di questa figura specializzata nelle scuole di ogni ordine e grado. I collaboratori scolastici non c'entrano nulla con questa questione semplicemente perchè non hanno mansioni specialistiche nel loro profilo. Non si svenda il servizio di Assistenza igienico-personale specializzato, non si scateni l'ennesima vergognosa guerra tra poveri, utilizzando il parere consultivo del CGA strumentalmente solo per un motivo di risparmio di risorse che per questo tipo di servizi specializzati obbligatori ed essenziali devono essere sempre stanziate, o per fini politici che riterremmo incomprensibili e inaccettabili. Chiediamo alle Istituzioni preposte, Regione Siciliana/Presidente della Regione/Assessorato alla Famiglia-Politiche Sociali,Lavoro, Miur/Usr Sicilia di non essere i responsabili di un VERO E PROPRIO SCEMPIO SOCIALE a danno solo delle migliaia di studenti disabili siciliani, delle loro famiglie e di 2000 Assistenti igienico-personale specializzati, di cui la maggioranza sono donne.

Slai Cobas per il sc Palermo/Sicilia Assistenti igienico-personale e Genitori 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento