rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Lo chef La Mantia apre oggi al Mercato Centrale di Milano: la cucina palermitana in stazione

Le parole del cuoco: "Questo posto incarna alla perfezione le mie radici e racconta la mia filosofia, che ruota attorno al legame con la mia terra d’origine". Nel menu anche bucatini con le sarde, anelletti, falsomagro "aggrassato" e involtini di pesce spada

Un gustosissimo angolo palermitano a Milano. Oggi apre nel capoluogo lombardo, nel Mercato centrale in stazione, "Oste & cuoco", il nuovo locale dello chef Filippo La Mantia, che riprende il nome del suo storico ristorante di piazza Risorgimento, chiuso a causa della pandemia.

"Mercato per me è luogo di scambio e di aggregazione, il luogo da cui sono partito e quello a cui faccio ritorno", ha raccontato La Mantia, palermitano. "Questa apertura rappresenta una grande scommessa, una sfida che ho deciso di cogliere. Il Mercato incarna alla perfezione le mie radici e racconta la mia filosofia, che ruota attorno allo scambio, al legame con la mia terra d’origine ma allo stesso tempo all’assenza di confini, soprattutto quando si tratta di creare. Ogni giorno, qui, è il mio primo giorno, mi ritrovo davanti nuove sfide, nuove opportunità e nuove scoperte da abbracciare con ritrovato entusiasmo”.

Il locale, 140 metri quadrati, ha 80 coperti e si trova al primo piano della struttura. Il menu - hanno fatto sapere dal locale - "cambia seguendo la stagionalità, anche se tra gli ingredienti preferiti dal cuoco spiccano quelli estivi, che ricordano il sole della sua terra: pomodoro, melanzane, basilico e gli agrumi". Così si va dalle frittate fino ad arrivare agli spaghetti alla Norma, pasta mista con patate, piselli, caciocavallo e polpettine in umido, couscous con ragù di totano, bucatini con le sarde passando per l'anelletto palermitano con vongole, pesto di pistacchio e carciofi fritti. Anche nei secondi tanta Sicilia: involtini di vitello, agnello con mela Renetta e carciofi, arrosto panato e falsomagro "aggrassato" alla palermitana, involtini di pesce spada, il cubo di baccalà e la parmigiana di pesce spatola. Immancabili poi cannoli e cassate, così come caponata, arancina e sarde alla beccafico. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo chef La Mantia apre oggi al Mercato Centrale di Milano: la cucina palermitana in stazione

PalermoToday è in caricamento