Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Diana

Torna "La domenica Favorita": in programma oltre 40 attività, il parco chiude alle auto

Giochi per bambini, musica e tanto sport il 15 e il 22 aprile, il 6 e il 13 maggio. Per fruire al meglio dell'area verde tornano anche i bus navetta, il bike sharing e il biglietto unico Amat

Parola d’ordine bambini. Ma anche sport, cultura, gioco. E poi ancora musica, creatività, verde. Parole d’ordine per raccontare, e soprattutto vivere, in modo inedito per quattro lunghe domeniche il parco della Favorita. Quattro settimane, a partire dal 15 aprile, in cui sarà possibile godere appieno del più grande parco urbano d’Italia, con un palinsesto di attività che coinvolge sportivi e bambini, ma anche famiglie. Torna così per il secondo anno “La domenica Favorita”, con oltre 40 attività culturali, ludiche e sportive che verranno svolte all’interno dei 400 ettari di riserva dalle 8 del mattino alle 15 del pomeriggio nelle domeniche del 15 e del 22 aprile e del 6 e del 13 maggio, con un’unica pausa prevista per domenica 29 aprile. "Torna questa straordinaria iniziativa di promozione della bellezza della nostra città – commenta il sindaco Leoluca Orlando -  ed è un modo per trascorrere quattro splendide domeniche  al Parco della Favorita. Stiamo lavorando per mettere in sicurezza  il futuro dell'area verde con un programma annuale di attività che trae certamente spunto da questa straordinaria iniziativa, nata da cittadini  e associazioni di questa città, che l’amministrazione comunale ha accolto a braccia aperte, mettendo insieme pubblico e privato. Le  cinquantamila presenze dell’anno scorso testimoniano i desideri ed i bisogni di cambiamento dei cittadini Palermitani".    

Il gioco, tra caccia al tesoro e voli in mongolfiera

Le principali attività sono rivolte ai bambini, i “veri” eredi del parco. Per loro il palinsesto offre spettacoli di bolle a cura del Mago Lollo, voli in mongolfiera fino a 30 metri d’altezza nel Giardino dello Sport, bumber ball nel prato di Case Rocca. Ma anche una vera e propria “caccia al tesoro”, a partire da villa Niscemi e lungo tutto il parco. E poi ancora giochi per bambini dai 4 ai 14 anni, come rubabandiera, corsa dei sacchi, tiro alla fune o quattro cantoni e tantissimi laboratori creativi. Alcuni sono ad ingresso libero, altri a pagamento - come il volo in mongolfiera che ha un costo di 15 euro -.

Lo sport, tra giri in bici e giochi paraolimpici

In un parco più grande del Central Park di New York lo sport non può che essere protagonista. Per questo, durante le quattro domeniche, al parco della Favorita si potranno fare lezioni - e anche avviamento - di sport come pattinaggio, capoeira, crossfit, street workout, trail running e duathlon. Inoltre scuola di bici al Campo ostacoli, anche per bambini dai 4 ai 14 anni. Sport dunque come strumento di inclusione e socializzazione. Per questo saranno previsti pure dei corsi di avviamento al paratriahtlon giovanile e tante manifestazioni, come “Palermo in rosa”, la corsa non agonistica a passo libero contro la violenza sulle donne.

La cultura, il parco verde della Capitale della Cultura

Nell’anno in cui Palermo è Capitale della Cultura, anche il Parco della Favorita apre le sue porte a tutto ciò che ruota intorno alla “cultura”. Spazio a corsi di fotografia, laboratori di pittura, visite guidate a cura del Fai alla Real Casina Cinese e a villa Niscemi, ma anche battesimi dell’acqua per cani in una piscina allestita al campo ostacoli, corsi di primo soccorso e minitour di due ore in e-bike a Monte Pellegrino e all’interno della Favorita. Sono previste inoltre attività dimostrative e informative dell’Esercito Italiano, della Polizia di Stato, della Croce Rossa, dei Vigili del fuoco, del Corpo Forestale e della Guardia di Finanza.

La musica, in anteprima la lirica dell’Opera “L’apa”

Tanta musica per queste quattro domeniche. Tra i protagonisti la Jazz Street Parade a cura della Fondazione The Brass Group, la Balarm Sax e il Gruppo Ottoni del Conservatorio Vincenzo Bellini, il Kleos Quartet, il trio d’archi e flauto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e soprattutto i bambini del Teatro Massimo, con il concerto del coro voci bianche e coro arcobaleno, tutto al Museo Pitrè. Ci saranno anche i pupi, in un laboratorio a villa Niscemi a cura del museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. In anteprima, infine, anche l’esibizione dell’Opera “L’apa” sulla scia del successo dello spettacolo itinerante di Opera Camion.

La mobilità, tra biglietto unico e navetta gratuita

Per fruire al meglio del parco e bissare il successo dello scorso anno che ha visto oltre 50mila persone trascorrere le domeniche alla Favorita, il Comune annuncia una mini rivoluzione della mobilità: il traffico veicolare sarà chiuso dalle 8 alle 15, sono previsti cinque parcheggi gratuiti (quello alla Fiera del Mediterraneo, lato Caserma Cascini, insieme al parcheggio Leoni, Case Rocca, Villa Niscemi e Giusino) e, all’interno del parco, bus navetta e bike sharing. L’Amat prevede inoltre il biglietto unico, 1,60 euro per muoversi da un punto all’altro durante tutto la giornata (per ogni domenica). E il taxi collettivo sarà in uso ad un costo di 2 euro a corsa all’interno della città, oppure 4 euro da Palermo a Mondello e viceversa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna "La domenica Favorita": in programma oltre 40 attività, il parco chiude alle auto

PalermoToday è in caricamento