rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Saluti al boss “Ginu u’ mitra” e in piazza Kalsa esplodono applausi

Il cantante neomelodico Raffaello in occasione delle celebrazioni per la Madonna del Carmine ha rivolto saluti plateali a Gino Abbate. All'interno dell'articolo il video di Livesicilia

Saluti al boss in carcere dal palco. E’ accaduto in piazza Kalsa in occasione delle celebrazioni per la Madonna del Carmine quando il cantante napoletano 25enne Raffaello Migliaccio, in arte "Raffaello", ha ringraziato il boss e ha rivolto saluti plateali a Gino Abbate, alias 'Ginu u' mitra', arrestato nell'operazione "Hybris" e ritenuto il referente di Cosa nostra nella zona. Nel video, pubblicato dal sito Livesicilia, un uomo si avvicina all'artista e gli suggerisce qualcosa all'orecchio, poi i saluti con tanto di 'Bacione forte' e gli applausi.

"Ancora una volta una festa popolare e religiosa diventa occasione per inneggiare ai boss mafiosi detenuti o latitanti con tanto di invito da parte dei presentatori o dei cantanti e successivo applauso della piazza - dice il parlamentare del Pdl, Salvino Caputo, componente della commissione regionale antimafia -. Mi auguro che l'artista e gli organizzatori siano stati accompagnati in Caserma e che nessun ente pubblico abbia patrocinato la manifestazione del quartiere Kalsa". Per Caputo sono "questi gli episodi che danneggiano l'immagine di Palermo, proprio a pochi giorni dalle commemorazioni di Paolo Borsellino e degli agenti di scorta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saluti al boss “Ginu u’ mitra” e in piazza Kalsa esplodono applausi

PalermoToday è in caricamento