menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook

Foto Facebook

John Turturro a Palermo per il debutto nella lirica, firmerà la regia di Rigoletto

L'attore debutterà il 13 ottobre. Ha trascorso 48 ore nel capoluogo siciliano e ha incontrato il sindaco Leoluca Orlando e i vertici del Teatro Massimo

Due giorni tutti palermitani per l'attore John Turturro, che ha incontrato il sindaco Leoluca Orlando e i vertici del Teatro Massimo per discutere i dettagli del suo prossimo impegno. Turturro firmerà la regia del "Rigoletto" di Giuseppe Verdi che debutterà nel capoluogo siciliano il 13 ottobre. Bocce cucite sulla rappresentazione di Palermo. "In questo momento - dice però l'attore- non posso distrarmi un attimo dal ruolo di Guglielmo da Baskerville, le riprese sono in corso a Roma, recito con il mio antagonista Rupert Everett, nella parte di Bernardo Gui, il temibile domenicano".

Per "Rigoletto" Turturro, che ha origini siciliane, non nasconde di essere molto interessato ai cantanti: ha chiesto di Leo Nucci, il grande baritono che interpreterà il ruolo, mentre per Gilda non si sa ancora quale sarà il soprano. E' molto curioso di tutto ciò che è italiano, non si lascia intervistare facilmente, ma è lui che intervista tutti quelli che incontra. Racconta di come il nonno gli trasmise la passione per l' opera, e di come Brooklyn risuonasse delle melodie verdiane, unico, flebile legame con la madre patria. Con "Rigoletto" Turturro rende omaggio alla sua famiglia, alla cittadinanza italiana e al padre che con enormi sacrifici gli consentì di frequentare la Yale school of drama. Potenza della lirica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento