Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Unesco, aree pedonali e interventi di restauro: al via i lavori per il percorso arabo-normanno

Dopo il riconoscimento come patrimonio Unesco dell'itinerario che unisce Palermo e le cattedrali di Cefalù e Monreale, il comitato di pilotaggio ha autorizzato gli interventi previsti dal piano di gestione per l'adeguamento agli standard di fruizione turistica e culturale

Foto tratta dal profilo Twitter del sindaco di Palermo Leoluca Orlando

Dopo il riconoscimento come patrimonio Unesco dell'itinerario arabo-normanno che unisce Palermo e le cattedrali di Cefalù e Monreale, il comitato di pilotaggio darà domani il via agli interventi previsti dal piano di gestione. Il comitato, presieduto dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, discuterà l'adeguamento del sito agli standard di fruizione turistica e culturale.

Tra i primi interventi la sistemazione - annunciata dal sindaco Rosario Lapunzina - del centro storico di Cefalù attorno alla cattedrale con la collocazione di varchi elettronici di accesso nell'area a traffico limitato e l'illuminazione a led in tutta la cittadina. A Monreale il centro storico diventerà pedonale e sarà riportata in cattedrale la rassegna di musica sacra. A Palermo, intorno a Palazzo dei Normanni, sarà invece sostituita la pavimentazione in asfalto con una copertura più adeguata.

"Il turismo - sottolinea il sindaco di Palermo Leoluca Orlando - riceverà un forte impulso dal riconoscimento del sito arabo-normanno come patrimonio dell'umanità. I segnali  c'erano già a maggio. Prima ancora della proclamazione gli alberghi di Palermo avevano venduto il 90 per cento delle proprie camere".

La Regione conta poi di puntare sui siti Unesco come attrattori e, fra i prossimi obiettivi, c'è quello di far inserire Mozia nella World Heritage List. "A Bonn è stata una grande emozione, abbiamo ricevuto apprezzamenti e complimenti per la candidatura e per ciò che è stato presentato - ha aggiunto Orlando - Oltre la bellezza dei nostri monumenti, l'Unesco ha percepito i valori, la storia, la cultura di un popolo. Palermo sta diventando un punto di riferimento: è la città mediorientale in Europa"

"Il riconoscimento - sottolinea l'assessore regionale ai Beni culturali Antonio Purpura - è il frutto di un lungo lavoro di preparazione e non rappresenta un momento conclusivo ma solo l'inizio di un'attività sinergica, Sarà seguita non solo una logica di conservazione dei monumenti ma anche di promozione e di valorizzazione del patrimonio".

Il presidente della commissione Unesco Gianni Puglisi ribadisce come "il riconoscimento sia stato dato all'unicità del sito. Non c'è nessun altro posto al mondo come questo, espressione di un eccezionale sincretismo culturale bizantino-arabo-normanno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unesco, aree pedonali e interventi di restauro: al via i lavori per il percorso arabo-normanno

PalermoToday è in caricamento