menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zooprofilattico, Cga dà torto alla​ Federazione dei veterinari: riammessa biologa

Alessandra Torina sarà reintegrata come responsabile dell’area diagnostica sierologica. Una carica che la dottoressa aveva acquisito dopo una apposita procedura selettiva indetta dall’Istituto. Poi il ricorso al Tar e la sostituzione. Adesso la sentenza che ribalta tutto

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Palermo esegue la sentenza del Cga: la biologa Alessandra Torina sarà reintegrata come responsabile dell’area diagnostica sierologica. Una carica che la dottoressa aveva acquisito dopo una apposita procedura selettiva indetta dall’Istituto. Tuttavia, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Veterinari aveva impugnato gli atti della procedura, ritenendo che avrebbero potuto partecipare esclusivamente i veterinari e non anche i biologi.

In un primo momento, il Tar aveva accolto il ricorso proposto dalla Federazione dei veterinari annullando gli atti della procedura. Era stata così disposta - in via provvisoria - la sostituzione della biologa con un altro dirigente in possesso della laurea in veterinaria. Alessandra Torina, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha deciso così di impugnare davanti al Cga la sentenza del Tar chiedendo l’annullamento dei provvedimenti con i quali era stato dichiarato cessato l’incarico a lei conferito (contro la sentenza del Tar Palermo aveva presentato appello anche l’Istituto Zooprofilattico).

Il Cga ha quindi annullato la sentenza del Tribunale amministrativo - ritenendo legittima la partecipazione alla procedura selettiva sia dei veterinari che dei biologi – e ha, altresì, annullato gli atti con i quali è stato dichiarato cessato l’incarico inizialmente conferito ad Alessandra Torina.

In particolare, il Cga ha chiarito che, avendo l’Istituto Zooprofilattico “previsto una struttura complessa che si occupa sostanzialmente di esami sierologici di laboratorio, denominandola “Area Diagnostica Sierologica”, correttamente ha disposto l'ammissione alla procedura dei “biologi i quali, per titolo di studio e professionale appaiono portati a rivestire tale incarico”. L'Istituto Zooprofilattico di Palermo ha quindi disposto che la dottoressa Alessandra Torina, dirigente sanitario biologo, riassuma l'incarico di direttore dell'Area Diagnostica Sierologica e ha, altresì, previsto di tenere conto – ai fini della durata dello stesso – della temporanea interruzione causata  dalla sentenza del Tar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento