Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Centro storico senza auto: ecco il piano natalizio del Comune

Traffico rivoluzionato per le festività: dal 7 dicembre sino a fine gennaio isole pedonali in via Ruggero Settimo, via Roma, corso Vittorio Emanuele e via Maqueda. Le proposte dei grillini: "Riorganizzazione dei servizi Amat, risciò e piste ciclabili"

Isola pedonale in via Ruggero Settimo (foto archivio)

Stop alle auto e spazio a pedoni e ciclisti. Il Natale è alle porte e l'Amministrazione comunale pensa al piano di mobilità e vivibilità in previsione delle festività: dal 7 dicembre sono previste alcune rivoluzioni sul traffico di via Ruggero Settimo, via Roma e corso Vittorio Emanuele. Anche via Maqueda rientra nel piano e sarà chiusa a fasce orarie sino al 31 gennaio prossimo. Niente auto, da piazza Verdi ai Quattro Canti, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 20. Una corsia centrale verrà delimitata da due file di piante, riservata al passaggio di mezzi pubblici, bus, taxi, mezzi di soccorso e auto munite di pass "H" (con disabile a bordo). Un discorso a parte riguarderà i residenti, che potranno uscire a qualunque ora ma che potranno rientrare dalle 13 alle 16 o dopo le ore 20.

Nei giorni scorsi una delegazione del gruppo Urbanistica e Mobilità Sostenibile del M5S Palermo composta da Flavio Casgnola, Giancarlo Caprarotta, Giuseppe Ferrante, Giovanna Maida, Marco Negrì e Fabrizio Romeo ha incontrato l'amministrazione comunale per discutere il fascicolo "Proposte di Urbanistica e Mobilità Sostenibile". Gli attivisti hanno presentato al vicesindaco Cesare Lapiana le idee frutto del lavoro del gruppo, soprattutto per quanto riguarda la riorganizzazione dei servizi dell'Amat, la istituzione di un servizio turistico con tricicli a pedalata assistita (risciò), un progetto alternativo alla tangenziale interna (pedemontana), la pista ciclabile tratto "Stazione Notarbartolo - Porto" (includendo un piano parcheggi "BikeStation") e la riorganizzazione dei servizi esterni della polizia municipale.

Anche su via Roma non ci sarà spazio per il traffico privato, tutti i pomeriggi dalle 16 alle 20 nel periodo compreso tra il 7 dicembre ed il 10 gennaio. La corsia centrale sarà riservata ai mezzi pubblici, taxi e biciclette. Insomma, una prova generale per le limitazioni in vigore dal 10 gennaio e valida per tutte le domeniche, in attesa di un piano più drastico. "Il vicesindaco La Piana ha manifestato il suo apprezzamento - si legge in una nota del Comune - per il lavoro del gruppo e si è detto disponibile, in modo particolare e in tempi brevi, a mettere in atto i percorsi che porteranno alla fidelizzazione tramite campagna abbonamenti del servizio Amat a basso costo, all'introduzione del biglietto a corsa unica a tariffa ridotta ed al biglietto unico per bus e metro. Da approfondire i temi riguardanti la ciclabilità e la proposta alternativa all'attraversamento della tangenziale urbana.

Lo stesso meccanismo sarà attivato in via Ruggero Settimo, dove l'accesso sarà consentito esclusivamente ai mezzi autorizzati. Nessuna decisione è stata invece presa per quanto riguarda la parte alta di corso Vittorio Emanuele perché la delegazione dei commercianti interessata non ha fornito una proposta definitiva all'Amministrazione e ogni altra decisione è stata rinviata a un incontro programmato la prossima settimana. "Con soddisfazione - ha spiegato Tullio Giuffrè tramite una note – registriamo un cambiamento importante nella percezione della fruibilità degli spazi urbani. Un'occasione anche per sperimentare nel periodo di Natale la proposta di istituire l’isola pedonale o la Ztl da indirizzare al consiglio comunale in occasione della verifica semestrale per del Put".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico senza auto: ecco il piano natalizio del Comune

PalermoToday è in caricamento