Isola delle Femmine, ricordato il brigadiere dei carabinieri Monteleone

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In occasione del 32° anniversario dell’eccidio del brigadiere Antonio Enrico Monteleone, medaglia d’oro al valor militare, è stata celebrata la messa presso la chiesa Madre Santissima delle Grazie di Isola delle femmine. Alla commemorazione hanno presenziato il comandante provinciale dei carabinieri, Colonnello Antonio Di Stasio, il comandante della compagnia di Carini, capitano Rolando Gabriele Tommasini, i militari della compagnia, i familiari del decorato e la rappresentanza dell’associazione nazionale carabinieri.

Quella mattina di 32 anni fa, il brigadiere Monteleone, accorreva presso l’ufficio postale poco distante dalla caserma, per sventare una rapina. Di fronte ai rapinatori, il brigadiere rifiutava di consegnare l’arma d’ordinanza e, coraggiosamente, si scagliava contro i tre, ingaggiando una violenta colluttazione durante la quale veniva raggiunto al cuore da un colpo di pistola. Sottoposto ad un delicato intervento moriva all’alba del giorno dopo. Nel 2015 gli è stata intitolata la stazione carabinieri di Isola delle Femmine. Il comandante provinciale colonnello Antonio Di Stasio ha ricordato che: ”L’Arma non dimentica: è necessario improntare il nostro quotidiano impegno, ispirandosi a questi nobili esempi".

Torna su
PalermoToday è in caricamento