Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Isola delle Femmine

Ucciso con un colpo di pistola mentre sventava una rapina: ricordato a Isola il brigadiere Monteleone

Il militare dell'Arma è morto il 29 novembre del 1985 in seguito ad una colluttazione con tre banditi che avevano assaltato l'ufficio postale nei pressi della caserma. Deposta una corona d'alloro nella targa a lui intitolata in paese

E' stato ucciso con un colpo di pistola mentre sventava una rapina all'ufficio postale di Isola delle Femmine. A distanza di 35 anni, però, il ricordo del brigadiere dei carabinieri Antonio Enrico Monteleone, medaglia d'oro al valor militare, è ancora vivo. L'Arma dei carabinieri, nel rigoroso rispetto delle norme anti Coronaviirus, lo ha riucordato oggi con la deposizione di una corona d’alloro presso la targa realizzata davanti la stazione di Isola delle Femmine: caserma che nel 2015 è stata intitolata all’eroe caduto.

Alla cerimonia hanno presenziato il comandante provinciale, generale di brigata, Arturo Guarino, e i comandanti delle compagnia di Carini e Isola, capitano Pietro Cugusi e logotenente Rocco La Gamba. La mattina del 29 novembre 1985, il brigadiere Monteleone era intervenuto presso l’ufficio postale poco distante dalla caserma per sventare una rapina.

Di fronte ai banditi, si rifiutava di consegnare l’arma d’ordinanza e, coraggiosamente, si scagliava contro i tre, ingaggiando una violenta colluttazione durante la quale veniva raggiunto al cuore da un colpo di pistola. Sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, è morto all’alba del giorno dopo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso con un colpo di pistola mentre sventava una rapina: ricordato a Isola il brigadiere Monteleone

PalermoToday è in caricamento