menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il console generale degli Stati Uniti in visita all'Ismett

Ha visionato i sistemi di cartella clinica elettronica di cui è dotato il centro e visitato il reparto di Terapia intensiva, quello di Pediatria e i locali del nuovo Centro Cuore

Il console generale degli Stati Uniti d’America a Napoli, Mary Ellen Countryman e il console per gli Affari politici economici e commerciali, Dana Murray, hanno visitato oggi l'Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (Ismett). Nel corso della loro visita sono state accompagnate dal Direttore di Ismett, Angelo Luca e dai vertici di Upmc, partner americano dell’Istituto, Laura Raimondo e Bruno Gridelli.  

"Ho particolarmente apprezzato l’alto livello di tecnologia e di professionalità impiegate per garantire a tutti i pazienti i migliori livelli di assistenza", ha sottolineato il console Countryman. Nel corso della loro visita hanno potuto visionare i sistemi di cartella clinica elettronica di cui è dotato il centro, illustrati i programmi di ricerca e di formazione. Inoltre, hanno visitato il reparto di Terapia Intensiva, quello di pediatria e i locali del nuovo Centro Cuore, recentemente inaugurati.  "La recente inaugurazione dei nuovi spazi è un’ulteriore prova degli ottimi risultati che la Sicilia e gli Stati Uniti sono in grado di raggiungere lavorando insieme su progetti condivisi – ha continuato - Ci auguriamo che il processo di integrazione tra Ismett e la Fondazione Ri.Med possa realizzarsi in tempi molto brevi. Speriamo inoltre che la collaborazione del centro medico dell'Università di Pittsburgh con i suoi partner pubblici possa rafforzarsi e continuare nel tempo per raggiungere traguardi nella ricerca e nell'attività clinica sempre più ambiziosi.Tutto ciò apporterà notevoli benefici ai cittadini siciliani, italiani e dell'intero bacino del Mediterraneo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento