Domenica, 14 Luglio 2024
Sanità

L'Ismett si rafforza, il cardiochirurgo Musumeci nel team del Centro Cuore

Oltre che per gli interventi, il professore avrà un ruolo di fondamentale importanza nella formazione medica e nella organizzazione di una rete integrata con i reparti di cardiologia

L'Ismett-Upmc mira a promuovere una crescita significativa del suo Centro Cuore, con un impegno nel fornire risposte tempestive alle esigenze dei pazienti. Un impegno che si traduce nell’offrire ai pazienti un’attenzione altamente professionale e l’applicazione delle più recenti innovazioni tecnologiche del settore. In questa prospettiva di sviluppo, è particolarmente rilevante l’ingresso di Francesco Musumeci, che assumerà il ruolo di Senior Consultant in Cardiac Surgery. Oltre all’attività chirurgica, Musumeci svolgerà un ruolo di fondamentale importanza nella formazione medica e nella organizzazione di una rete integrata con i reparti di cardiologia (nota come Heart team intraospedaliera). Questo sforzo sinergico mira a ottimizzare il percorso diagnostico e terapeutico per i pazienti garantendo loro un'assistenza ancora più completa ed efficace.  

"Siamo onorati di accogliere Francesco Musumeci nel nostro team avviando una collaborazione preziosa - sottolinea Michele Pilato, direttore del Centro Cuore di Ismett -. Grazie alla sua capacità di creare qualità e innovazione darà un contributo importante alla crescita del programma cardiaco dell’Istituto. Grazie alla partnership con l'Università di Pittsburgh, Ismett può già contare su un continuo e attivo scambio culturale e scientifico con uno dei più importanti centri cardiologici americani. L’arrivo di Francesco Musumeci ci permetterà di offrire standard di cura sempre più elevati ai nostri pazienti". 

Musumeci aggiunge: "In Italia si praticano oltre 50 mila operazioni cardiovascolari ogni anno. La buona notizia è che il tasso di mortalità si è progressivamente ridotto, nonostante oggi vengano operati al cuore pazienti sempre più anziani, con un rischio più elevato per la presenza di patologie associate. Tutto questo è stato possibile grazie all’evoluzione e miglioramento delle tecniche chirurgiche e delle modalità di assistenza. Investire nella formazione continua, nella qualità e sapere guardare all’innovazione è fondamentale per assicurare l'eccellenza nella cura dei pazienti. Entrare a fare parte del team dell’Ismett è per me un onore, ed è anche una opportunità unica in quanto, in un contesto altamente qualificato avrò l’opportunità di restituire alla mia Sicilia l’esperienza maturata in tanti anni di lavoro in Italia e all’estero".

Chi è Francesco Musumeci

Specialista in Chirurgia Generale e Cardiochirurgia, Musumeci si è formato presso importanti ospedali a Londra (Hospital for Sick Children, National Heart Hospital, Brompton Hospital e Harefield Hospital) e in Australia (Royal Children’s Hospital), dove ha avuto l’opportunità di lavorare a fianco di molti dei pionieri della Cardiochirurgia, trai quali Donald Ross e il Prof Magdi Yacoub.  Nel 1991 è stato nominato primario di Cardiochirurgia presso l’University Hospital of Wales, a Cardiff, dove ha istituito il servizio di Cardiochirurgia Pediatrica. Dal 1998 ha diretto il centro di Cardiochirurgia e dei trapianti dell’ospedale San Camillo di Roma, dove, tra le diverse attività, ha sviluppato un programma di cardiochirurgia mini-invasiva, robotica e trans-catetere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ismett si rafforza, il cardiochirurgo Musumeci nel team del Centro Cuore
PalermoToday è in caricamento