menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via libera alla riapertura dell'ippodromo: guardie giurate e badge per garantire la sicurezza

Lo stop alle corse era arrivato dopo le rivelazioni dell'ultimo pentito di mafia, Giovanni Vitale detto "Il Panda", che aveva svelato un sistema di controllo delle scommesse

Riapre i battenti l’ippodromo La Favorita, chiuso a metà marzo per possibili infiltrazioni mafiose. La struttura tornerà in funzione il prossimo 1 luglio. Il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha dato l’autorizzazione alla ripresa delle attività sportive, obbligando però i gestori dell’impianto a osservare una serie di prescrizioni per garantire la regolarità delle manifestazioni.

Lo stop alle corse era arrivato dopo le rivelazioni dell’ultimo pentito di mafia, Giovanni Vitale detto "Il Panda", che aveva svelato un sistema di controllo delle scommesse. 

In particolare, dal ministero precisano che "le iscrizioni di ogni corsa devono essere chiuse il quinto giorno precedente la competizione
entro le 12; i numeri devono essere sorteggiati il terzo giorno precedente la corsa; la dichiarazione dei partenti deve essere effettuata la mattina della giornata di corse. L'accesso nella zona scuderie in giornata di corse deve essere consentito esclusivamente ai guidatori, allenatori e personale di scuderia impegnati nelle competizioni".

LE NUOVE REGOLE PER L'ACCESSO ALL'IPPODROMO (PDF)

In generale, l'accesso alla scuderie sarà consentito solo al personale in possesso del tesserino magnetico con nome e foto. Non potranno invece entrare i proprietari dei cavalli, che avranno una loro postazione. I componenti della giuria dovranno essere protetti con una guardia armata fuori dai locali dei giudici di gara per tutta la durata della manifestazioni. Guardie giurate effettueranno ronde nella zona delle scuderie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento