Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Montepellegrino / Via Dell' Arsenale

Beyond Lampedusa presenta la quarta edizione de Il giardino

Mercoledì 7 luglio 2021, alle ore 11.00, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei progetti dell’Associazione Beyond Lampedusa a Palermo: la ripresa delle attività de Il Giardino e il progetto Centro sportivo di comunità-plesso Antonello da Messina. Alla conferenza, che si è svolta all’istituto Karol Wojtyla di via dell’Arsenale, hanno partecipato l’assessore comunale Giovanna Marano, la presidente dell’associazione Beyond Lampedusa Clementina Cordero di Montezemolo, il dirigente scolastico Maria Rita Di Maggio, l’amministratore delegato di Play for Change Impresa Sociale, Valeria Ignarra.

Come ricordato dal Sindaco Leoluca Orlando, “Beyond Lampedusa è da anni splendida tessera del mosaico Palermo, di una città tanto complessa e multicolore quanto aperta e armonica. In condivisione di visione e di impegno, esprimo gratitudine e apprezzamento a nome della città e di tanti giovani che hanno ricevuto e riceveranno attenzione e cura”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beyond Lampedusa, onlus fondata da Clementina Cordero di Montezemolo nel 2017 per ampliare le opportunità educative dei minori in difficoltà che vivono in Sicilia, con particolare riguardo all’inclusione dei minori stranieri che arrivano in Italia non accompagnati, riapre le porte de Il Giardino, il centro estivo gratuito  che  accoglie  bambini e ragazzi  minori provenienti da situazioni di vulnerabilità, da Case Famiglia e da contesti di difficoltà sociale ed economica, presso l’Istituto CPIA , in via Dante Alighieri 334. 

L’iniziativa, giunta alla sua quarta edizione, è ripartita lunedì 5 luglio 2021: per quattro settimane circa 100 bambini e ragazzi potranno gratuitamente partecipare alle attività in programma, che si aggiungono ai quasi 300 già ospitati nei tre anni precedenti, grazie al supporto di numerosi sponsor, di associazioni di quartiere, enti istituzionali e testimonial che negli anni hanno sostenuto il progetto e all’instancabile lavoro degli oltre 10 operatori formati da Beyond Lampedusa.

Quest’anno poi, in collaborazione con il Comune di Palermo, Beyond Lampedusa, in qualità di Ente di Terzo Settore responsabile per il territorio palermitano, presenta il progetto Csc-Centri sportivi di comunità, che coinvolgerà il Plesso Antonello da Messina nel quartiere Montepellegrino di Palermo, il cui inizio delle attività è previsto per ottobre.

Il progetto è finanziato dall’Impresa Sociale Con I Bambini (www.conibambini.org) nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, Play For Change Srl Impresa Sociale (www.playforchange.org) e Fondazione Laureus Italia Onlus (www.laureus.it), sarà portato avanti da una rete composta da più di venti organizzazioni  coordinate dalla cooperativa sociale La Locomotiva onlus e sarà volto alla creazione di centri sportivi di comunità a Palermo, Napoli e Roma. A Palermo sarà realizzato in partenariato con l’I.C. Karol Wojtyla e con alcune Associazioni Sportive locali (Taekwondo Trinacria, Atletica Berradi 091, Orizzonte Basket). Nelle parole dell’Assessore Giovanna Marano l’importanza progetto per Palermo e i suoi bambini: "Un laboratorio educativo di grande valore che espande l'esperienza realizzata in questi anni in un altro quartiere è una grande opportunità per la città".

“Ancora una volta abbiamo puntato su una collaborazione tra pubblico e privato”, dichiara Clementina Cordero di Montezemolo, che prosegue: “il Comune di Palermo, l’Istituto Comprensivo Karol Wojtyla e tre importanti realtà - l’impresa sociale Con i Bambini, la Fondazione Laureus, e Play For Change - che vedono nello sport uno strumento educativo importante per contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica. Non sarà solo sport: Il Centro Sportivo di Comunità, aperto di pomeriggio durante l’anno scolastico e nella stagione estiva, offrirà anche l’aiuto compiti e il sostegno della genitorialità”.

Come Il Giardino, anche il proposito di questa iniziativa è quello di offrire a titolo gratuito ai bambini e ai ragazzi provenienti da situazioni socio-economiche svantaggiate un’opportunità di crescita e di formazione extracurriculare tramite la pratica di sport di squadra e attività ludico-didattiche, per favorire l’inclusione e la condivisione fronteggiando la discriminazione razziale, religiosa, sessuale, promuovendo la cittadinanza attiva, il volontariato e il benessere psico-fisico dei partecipanti e dei loro gruppi di appartenenza. La sinergia tra le istituzioni e il terzo settore con le imprese e le attività commerciali del territorio mira a instaurare una relazione virtuosa di reciproca alimentazione, prospettando nuovi scenari socio-economici sul medio-lungo periodo.

Il giardino

Nato nel 2018 con l’intento principale di “fare inclusione”, un passo in più oltre l’integrazione, dà la possibilità a tutti i bambini e ragazzi, a prescindere dal loro contesto di origine, di avere un punto di riferimento ludico-ricreativo quando le scuole sono chiuse, sviluppando l’area emotiva, sociale, cognitiva e motoria dei partecipanti. Beyond Lampedusa ha recuperato e riqualificato gli spazi esterni dell’istituto Ievolella di via Dante, ripristinando il campo polifunzionale e creando delle aree di gioco-attività in cui i bambini e ragazzi possono esprimersi in totale sicurezza, e dove lo sviluppo della  creatività e della fantasia è incentivato grazie al lavoro di educatori professionisti con un’esperienza specifica nell’età evolutiva e nella mediazione culturale.

Dal 5 al 30 luglio 2021 circa 100 bambini e ragazzi, provenienti per lo più dai quartieri Zisa e Noce, potranno gratuitamente partecipare alle attività previste sotto la tutela degli operatori di Beyond Lampedusa, che li intratterranno con musica, danze, educazione outdoor, sport, giardinaggio, bricolage al fine di regalare anche ai più sfortunati un centro estivo in cui tessere relazioni, crescere con gioia, imparare divertendosi.

Tutte le attività saranno svolte in ottemperanza alle disposizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19. Come di consueto, sono previste due fasce di età: la mattina, dalle 9.30 alle 13.30, il Giardino sarà rivolto ai bambini tra i 6 e gli 11 anni, mentre il pomeriggio, dalle 16.00 alle 18.00, potranno usufruirne i ragazzi con un’età compresa tra i 12 e i 17 anni. Realizzato con il patrocinio del Comune di Palermo e del Coni, Il Giardino  è una delle attività proposte del progetto “Sprint!” La scuola con una marcia in più, una proposta sperimentale in ambito educativo selezionato dall’impresa sociale Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Snam. Il Giardino di Beyond Lampedusa si avvale della generosa collaborazione di Barilla-Mulino Bianco per la fornitura alimentare, Kinder Joy of moving per il materiale ludico-ricreativo, Unipolsai assicurazioni  per la copertura assicurativa. Si ringraziano: Asd Pgs Villaurea, CPIA PA 1, Croce rossa italiana-Regione Siciliana, Asp Palermo 6 unità operativa Promozione della Salute Immigrati.   

Progetto Centri sportivi di comunità, plesso Antonello da Messina

La struttura individuata grazie alla collaborazione con il Comune di Palermo, nel plesso Antonello da Messina, di pertinenza dell’istituto comprensivo Karol Wojtyla, a pochi passi dal mare e dai cantieri navali otto e novecenteschi, si colloca in un contesto urbano socio-culturalmente svantaggiato, dove la minaccia della marginalità sociale, il degrado e l’impossibilità delle famiglie di farsi carico degli aspetti critici della vita dei più piccoli impongono una particolare attenzione e riqualificazione del territorio.

Per questo motivo, il progetto nasce dalla necessità di istituire un polo educativo di riferimento per i bambini e i ragazzi del quartiere soprattutto durante il pomeriggio, al termine delle lezioni mattutine, al fine di contrastare la dispersione scolastica e la mancanza di percorsi incentivanti la cittadinanza attiva. Gli interventi, che cominceranno il mese di luglio 2021, prevedono la ristrutturazione degli impianti presenti nel cortile della scuola, per la creazione di un campo sportivo polivalente e la pista da atletica.

Da ottobre, a conclusione dei lavori di sistemazione dello spazio, sarà avviato un ricco programma di attività extracurriculari durante l’anno scolastico e nella stagione estiva, tra cui le attività sportive e di coinvolgimento della comunità educante. Per bambini e ragazzi sono previsti corsi di basket, taekwondo, atletica, pallavolo, ballo, mentre per le famiglie sarà attivato un servizio di doposcuola, utile in caso di nuclei famigliari in condizione di vulnerabilità per combattere la povertà educativa e la dispersione scolastica, e attività dedicate al sostegno alla genitorialità con particolare riferimento alla fascia 0-6 anni. I corsi saranno accessibili anche a persone con disabilità, grazie alla presenza di operatori qualificati.

I bambini e ragazzi coinvolti nel progetto saranno scelti in collaborazione con la scuola, ed eventuali referenti dei servizi sociali, per poter intercettare le situazioni con maggiori necessità. Si prevedono circa 15 partecipanti per ogni corso, mentre per le attività del centro estivo, previsto a partire dall’estate 2022 si arriverà a quota 70. In programma anche una serie di eventi aperti alla collettività in modo da poter coinvolgere in maniera più attiva la comunità territoriale (ad es. nelle "giornate dello sport" ed “open day”).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beyond Lampedusa presenta la quarta edizione de Il giardino

PalermoToday è in caricamento