Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

“Mi hanno rubato le ruote dell’auto”, ma non è vero: denunciato impiegato

Un giovane di 28 anni ha raccontato ai carabinieri di aver subìto il furto di quattro pneumatici, ma i militari hanno riscontrato tante discrepanze. Messo alle strette ha confessato di voler truffare l'assicurazione

La Ford Kuga dell'impiegato denunciato

Era andato dai carabinieri per sporgere una denuncia ed è finito a sua volta denunciato in stato di libertà. Brutta avventura (ma se l’è cercata) per G.T., impiegato di 28 anni. Il giovane è andato ieri pomeriggio intorno alle 18 presso la caserma dei carabinieri di Villagrazia dove ha sporto una denuncia di furto di quattro ruote complete di pneumatici e cerchi in lega dalla sulla sua Ford Kuga, presentando contestualmente una fattura da oltre 1.600 euro allo scopo di poterne ottenere il risarcimento dall’assicurazione.

Sin dall’inizio del racconto dei fatti e dalle modalità, sono emerse alcune incongruenze. “L’uomo – spiegano gli inquirenti - raccontava di essersi accorto del furto delle quattro ruote alle 8 del mattino e che nella stessa mattina, non solo aveva comprato quattro pneumatici nuovi completi di cerchi in lega identici a quelli di serie, ma di essere rientrato a casa ed aver montato, da solo, le ruote complete”. Il racconto è apparso alquanto inverosimile nella parte in cui la Ford Kuga, lasciata su quattro mattoni, potesse essere stata sollevata utilizzando un normale cric e che l’uomo dopo essersi accorto del furto, essendo assicurato contro tali eventi non avesse immediatamente chiesto l’intervento di pattuglia delle forze dell’ordine per far effettuare un sopralluogo.

“Nel corso della ricezione della denuncia dalle telecamere di sorveglianza – continuano gli inquirenti - i carabinieri hanno notato la Ford Kuga, posteggiata fuori dalla caserma ed al termine della stesura del verbale è stata visionata dagli operanti. E’ bastato poco per verificare che gli pneumatici ed i cerchi erano rispettivamente usurati e sporchi tanto da indurre a chiedere come mai le gomme ed i cerchi non fossero nuovi, ricevendo come risposta che le aveva acquistate già usate, contrariamente sia a quanto dichiarato in precedenza ed a quanto indicato in fattura. Inoltre la marca delle gomme montate sotto la vettura erano di marca “Continental” così come quelle denunciate, altro elemento indiziario inequivocabile della falsità di quanto poco prima attestato, in più la fattura delle gomme acquistate nelle mattinata riportava una marca differente ovvero “Yokohama” e la dicitura nuove, contrariamente a quelle di fatto presenti sotto la vettura.

A questo punti i militari hanno chiesto spiegazioni del perché di una denuncia falsa a cui l’uomo rispondeva di essere in difficoltà economiche gravi e preso dalla disperazione aveva simulato detto reato per recuperare del denaro”. Alla luce di quanto scoperto i carabinieri hanno deferito in stato di libertà G.T. con l’accusa di simulazione di reato.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Mi hanno rubato le ruote dell’auto”, ma non è vero: denunciato impiegato

PalermoToday è in caricamento