menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuni Russo e il Palchetto della musica di piazza Castelnuovo

Giuni Russo e il Palchetto della musica di piazza Castelnuovo

Intitolare il Palchetto della musica di piazza Castelnuovo a Giuni Russo, via alla petizione

Un omaggio all'artista palermitana, scomparsa nel 2004, per onorarne la memoria anche nella sua città. L'obiettivo è dedicarle, come già proposto anni fa dall'associazione GiuniRussoArte, il monumento nel 2021, quando avrebbe compiuto 70 anni. Proprio lì, giovanissima, si esibì per la prima volta negli anni '60

Una voce unica e sublime, un'interprete straordinaria, nata a Palermo e cresciuta al Borgo Vecchio, a cui però la sua città in tanti anni non è riuscita ad intitolare neppure una strada. Giuni Russo, scomparsa nel 2004 e che nel 2021 avrebbe compiuto 70 anni, merita invece - come già è accaduto ad Alghero e persino a Catania - un omaggio, qualcosa che renda viva la sua memoria nel tempo come la sua musica. Dopo l'articolo pubblicato da PalermoToday a settembre scorso per commemorare il sedicesimo anniversario della morte dell'artista, in cui si metteva in evidenza questa "mancanza" da parte del Comune, in tanti hanno manifestato la volontà di fare qualcosa. Da qui l'idea di lanciare una petizione, indirizzata al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e alla Regione Siciliana, che tutti potranno firmare.

L'obiettivo è quello di intitolare a Giuni Russo il Palchetto della musica di piazza Castelnuovo, riprendendo l'idea già lanciata addirittura nel 2008 dall'associazione GiuniRussoArte, che tutela il nome, l'immagine e il patrimonio artistico della cantautrice. Non una scelta a caso, visto che proprio al Palchetto della musica, negli anni Sessanta, Giuni Russo, appena tredicenne, si esibì per la prima volta.

Firma anche tu la petizione

L'associazione, presieduta da Maria Antonietta Sisini, produttrice e compagna di una vita dell'artista palermitana, nonché sua erede universale, all'epoca si era rivolta al Comune (sindaco Diego Cammarata) e alla Regione, offrendosi di realizzare a proprie spese non solo l'intitolazione del monumento, ma anche una statua in bronzo da offrire alla Sicilia. Un'iniziativa che ad oggi non ha però mai avuto una risposta.

In tempi più recenti, nel 2014, il Comune (sindaco Leoluca Orlando) aveva infine deciso di intitolare uno slargo di Mondello a Giuni Russo. Un'idea che non era piaciuta alla GiuniRussoArte, che riteneva che la memoria dell'artista meritasse un luogo più adatto rispetto a un parcheggio davanti a un depuratore dell'Amap. E infatti quello slargo ha cambiato presto nome.

"A nostro parere, che ben conosciamo Giuni e la sua immensa arte - dicono dall'associazione - l'unico luogo consono alla sua figura e che meglio rappresenterebbe la levatura artistica di una donna unica come lei sarebbe il Palchetto della musica di piazza Castelnuovo". PalermoToday vuole sostenere questa iniziativa e invita quindi i lettori che la condividono a firmare la petizione. Sperando di poter fare questo regalo all'artista per il suo settantesimo compleanno, a settembre 2021.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento