Intitolata una strada a Biagio Siciliano e Giuditta Milella

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

ll Comune di Palermo, tramite determina dell'Ufficio Toponomastica, ha deciso di intitolare il tratto di via Villa Giocosa compreso tra la via Aldisio e la via Cavalieri di Vittorio Veneto a Biagio Siciliano e Giuditta Milella.

"L'iniziativa del Comune prende spunto da una delibera della VI Circoscrizione, la quale ha ritenuto che fosse doveroso alle due vittime una strada proprio accanto al "Meli", l'istituto che i due frequentavano, dichiara il Consigliere della VI Circoscrizione Alessandro Re. La determina del Comune-continua il Consigliere- è la tappa di un percorso che ha visto la bonifica della strada da intitolare, a seguito di un petizione promossa fra i cittadini, e il coinvolgimento del "Meli", del Comitato Partecipalermo, e della Fondazione Milella Siciliano, che ha espressamente richiesto l'intitolazione con una lettera al Sindaco. Adesso, ci auguriamo che tutto si concluda con l'apertura al traffico della strada, che va asfaltata e dotata di tutti i servizi necessari. Sarebbe di grande importanza che tutto si concludesse quest'anno, in cui ricorre il trentennale della morte dei due giovani".

"Grande apprezzamento per la scelta ufficialmente annunciata" da parte del Consigliere Bertolino, della Commissione Bilancio e Patrimonio, e fondatore del Comitato Partecipalermo, che ha sostenuto fortemente l'iniziativa. Anche la Fondazione Milella Siciliano esprime la sua soddisfazione, per il tramite della vicepresidente, prof.ssa Giuseppina Buscemi: "la Fondazione Giuditta Milella e Biagio Siciliano esprime soddisfazione per il risultato ottenuto e ringrazia il Comune e la Circoscrizione per avere dato ai nostri ragazzi la memoria del futuro".

Alessandro Re

Consigliere VI Circoscrizione

Torna su
PalermoToday è in caricamento