rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Roccamena

Intimidazioni a Roccamena, M5S chiede audizione sindaco in commissione antimafia

La convocazione, chiesta dal parlamentare Giorgio Ciaccio, mira anche a far luce sulla costruzione di un capannone riconducibile al primo cittadino

Il M5S all'Ars ha chiesto la convocazione del sindaco di Roccamena, Tommaso Ciaccio, da parte della commissione antimafia, nell'ambito dell'istruttoria avviata dalla commissione presieduta dall'onorevole Musumeci sul fenomeno delle agromafie e sulla gestione dei fondi Psr, che ha già visto la convocazione di numerosi sindaci siciliani.

La convocazione, chiesta dal parlamentare Giorgio Ciaccio, mira anche a far luce sull'aggressione ai cittadini di Roccamena, sulla costruzione di un capannone riconducibile al sindaco e sulle ultime dichiarazioni fatte dal primo cittadino in consiglio comunale su alcuni terreni ricadenti nel territorio del Comune. Richiesta di audizione del sindaco è stata avanzata anche presso la commissione nazionale antimafia dal portavoce M5S alla Camera, Riccardo Nuti, soprattutto per fare luce su alcuni episodi intimidatori e di violenza verificatisi a Roccamena “che - è scritto nella richiesta inoltrata all'onorevole Rosy Bindi – sono un gravissimo campanello d'allarme per la preoccupante situazione in cui versa il Comune”.  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazioni a Roccamena, M5S chiede audizione sindaco in commissione antimafia

PalermoToday è in caricamento