Cronaca

Intimidazioni a Valeria Grasso: "Le venga potenziata la scorta, Alfano intervenga"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' convocata lunedì 10 novembre, a Palermo, alle ore 11 presso la sede regionale IdV in Piazza Luigi Sturzo 4, una conferenza stampa per esprimere vicinanza all'imprenditrice Palermitana Valeria Grasso, vittima di intimidazioni e che non comprende il depotenziamento della scorta. Qualcuno si è introdotto nell'abitazione dell'imprenditrice antiracket lo scorso agosto e gli episodi "strani" continuano. La Procura di Palermo ha aperto un fascicolo. Il Ministro Alfano è stato messo al corrente dell'accaduto.

"In passato ogni mio spostamento - dice la Grasso- doveva essere gestito con notevole anticipo, nessuno doveva sapere dove mi trovavo, non potevo ricevere nemmeno una cartolina. Ora che sono tornata a Palermo certe condizioni sono cambiate ma nessuno mi ha comunicato nulla per iscritto pur avendolo io chiesto. Se si ritiene, dopo la liberazione delle persone che con le mie denunce sono andate in galera che io e la mia famiglia non siamo in pericolo che lo si dica per iscritto e si tolga a questo punto la scorta anche a Palermo. La responsabilità' sarà di chi ha deciso." "I testimoni di giustizia non possono essere lasciati soli." - prosegue Ignazio Messina. E' così che lo Stato vince, non lasciandoli fuggire e proteggendoli. La legalità è conveniente e la battaglia contro le mafie, è il marchio di Italia dei Valori."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazioni a Valeria Grasso: "Le venga potenziata la scorta, Alfano intervenga"

PalermoToday è in caricamento