menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Lo Verde, sindaco di Polizzi

Giuseppe Lo Verde, sindaco di Polizzi

Testa di cinghiale davanti casa, intimidazione al sindaco di Polizzi

Il ritrovamento è stato fatto nella sua villa di campagna. Il primo cittadino Giuseppe Lo Verde ha denunciato il fatto ai carabinieri che lo hanno interrogato per cercare di risalire agli autori del gesto

Una testa di cinghiale davanti alla casa di campagna del sindaco di Polizzi Generosa. I carabinieri indagano sull’intimidazione di cui è stato vittima Giuseppe Lo Verde, che dopo il ritrovamento ha subito allertato le forze dell’ordine. Il primo cittadino è stato ascoltato dai militari della stazione di Petralia Sottana che adesso stanno indagano per risalire agli autori del gesto.

L’ultimo amministratore pubblico che ha subito lo stesso trattamento nel Palermitano è stato il presidente dell’Amap, Maria Prestigiacomo. La numero uno della società partecipata ha trovato sotto la scrivania della sua stanza, vicino a un cestino dei rifiuti, un sacco di plastica marrone con all’interno una testa di capretto.

LE REAZIONI

ALBANESE (PER POLIZZI E' ORA) - "Esprimiamo totale solidarietà al sindaco di Polizzi Generosa Giuseppe Lo Verde per l’intimidazione subita la notte scorsa”. Così Gandolfo Albanese, del movimento civico “Per Polizzi è ora”, interviene sull’intimidazione al sindaco del paese madonita. “Pensavamo di essere usciti da una fase buia per Polizzi – continua Albanese – aspettiamo l’esito delle indagini, sperando che si faccia piena luce su un gesto che va stigmatizzato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento