Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Minacce al direttore del Consorzio di bonifica Sicilia occidentale, recapitata busta con proiettili

La missiva indirizzata a Giovanni Tomasino è stata trovata e bloccata all'ufficio postale. Sull'episodio indaga la polizia. Solidarietà del M5S: "Chiederemo di convocarlo in commissione Antimafia"

Una busta con dei proiettili inviata al direttore del Consorzio di bonifica Sicilia occidentale, Giovanni Tomasino, è stata trovata e bloccata nell'ufficio postale di Palermo. L'episodio, su cui indaga la polizia, è avvenuto lo scorso luglio, ma la notizia si è appresa soltanto adesso.

"Vicinanza e solidarietà" al direttore Tomasino, è stata espressa dal Movimento Cinque Stelle. "Siamo certi che Giovanni Tomasino - si legge in una nota del gruppo parlamentare dei Cinquestelle all'Ars - non si lascerà intimidire da questo vile gesto. Chiederemo al presidente dell'Antimafia regionale - dicono i deputati regionali del M5S Roberta Schillaci e Antonio De Luca, componenti della commissione Antimafia dell'Ars - di convocare Tomasino in audizione a Palazzo dei Normanni". Solidarietà è stata espressa anche da Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil siciliane: “Non possiamo che dare ampio e pieno sostegno al lavoro svolto dal direttore – scrivono in una nota Pierluigi Manca, Alfio Mannino e Antonino Marino-  in una terra difficile e piena di contraddizioni. Il sindacato non può che stare dalla parte della legalità e della trasparenza, a fianco di chi onestamente svolge il proprio lavoro nell’interesse del bene pubblico e per lo sviluppo della nostra regione”. Dai sindacati un invito a Tomasino a “non abbassare la guardia di fronte alle intimidazioni e a continuare nell’impegno che come organizzazioni sindacali sempre sosterremo nell’ottica dell’affermazione della cultura del rispetto delle regole e della legalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al direttore del Consorzio di bonifica Sicilia occidentale, recapitata busta con proiettili

PalermoToday è in caricamento