rotate-mobile
Cronaca

L'oncologo che ha preso in cura Messina Denaro: "Vuole sapere la verità sulle sue condizioni"

Luciano Mutti, direttore dell'oncologia del San Salvatore dell'Aquila: "Ci siamo stretti la mano come con tutti i malati. Ero assieme con una collega. Alla fine ci ha ringraziati educatamente. E' stato come incontrare una persona normale"

"Dopo il mio recente rientro in Italia sono giornate un po` complicate per me. Diciamo che il primo impatto col mio Paese è stato molto intenso": così, Luciano Mutti, direttore dell'oncologia del San Salvatore dell'Aquila, l'ospedale che "ha preso in carico" il paziente Messina Denaro Matteo. Ha appena visto il nuovo assistito, due ore di colloquio in una stanza del carcere del capoluogo abruzzese.

"Ci siamo stretti la mano come con tutti i malati. Ero assieme con una collega. Alla fine ci ha ringraziati educatamente. E' stato come incontrare una persona normale. Noi dobbiamo dimenticare che è un boss mafioso", spiega Mutti in un'intervista al Corriere della Sera. "Ci ha fatto molte domande, tipiche di chi vuole sapere, conoscere la verità", sottolinea l'oncologo. Sa bene da quale malattia è affetto e dei rischi. Ovviamente non posso dire nulla delle sue condizioni di salute. Sono stati già divulgati dettagli che io invece ho appreso direttamente da lui", precisa ancora Mutti.

Fonte: Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'oncologo che ha preso in cura Messina Denaro: "Vuole sapere la verità sulle sue condizioni"

PalermoToday è in caricamento