Cronaca Politeama / Via Goethe

"Piazzare un autovelox nel sottopassaggio del Tribunale"

Intervista ad Antonio Nicolao, consigliere della Prima Circoscrizione, quella del centro storico, che presto ha presentato una mozione in Consiglio. Tra le varie spine quella dei mercati abusivi "notturni" e la movida selvaggia

Il sottopassaggio del tribunale

Continua la serie di interviste ai consiglieri di circoscrizione. Coloro che hanno più di altri politici il "polso" della situazione nei vari quartieri di Palermo. Oggi parliamo con Antonio Nicolao, consigliere della Prima Circoscrizione, che comprende i quartieri del centro storico.

A quando risale l'ingresso in politica? E com'è maturato?
"Ho 48 anni, sono papà di due figli. La mia storia è iniziata con i sindacati nel 1996, con la Uil, dove ho combattuto per il rapporto di lavoro all’interno degli uffici giudiziari. Lavoro alla Procura della Repubblica di Palermo dal 1990. Ma ho un passato anche come discontinuo tra i vigili del fioco, ex allievo di polizia penitenziaria e ho svolto volontariato presso il centro Oasi Verde che si occupa di disabili allo Zen. L'ingresso politica risale al 2007. Ho provato l’esperienza di consigliere di circoscrizione, nella prima. Io sono nato in piazza Ponticello, nel cuore del centro storico. Dentro di me c’era la voglia di migliorare le condizioni della circoscrizione, le esigenze territoriali per i cittadini. Mi sono candidato con l’allora lista del sindaco Orlando. Sono stato eletto, poi dopo cinque anni mi sono ricandidato ancora con Orlando, nella lista di Italia dei valori e sono riuscito a triplicare i voti".

Quali sono attualmente le condizioni del centro storico?
"L’attenzione è migliorata. Le richieste dei residenti sono comunque seguite attentamente da tutti i consiglieri. La nostra circoscrizione copre i quattro mandamenti del centro. Palazzo reale-Monte di Pietà, Capo, Vucciria, Ballarò. Quindi  corso Tukory, via Roma, via Maqueda, via Cavour, via Lincoln. Negli ultimi 10 anni il centro storco ha visto la fioritura di tantissimi nuovi pub, la città è vissuta soprattutto nel suo centro storico. Noi però combattiamo insieme ai residenti contro gli schiamazzi notturni e i mille altri disagi. Ci sono strade che necessiterrebero di bagni ecologici”.

Quali sono le vostre battaglie più frequenti?
"Per esempio quella relativa al mercatino abusivo del fine settimana di piazza Colajanni. Ho firmato una mozione per limitare il fenomeno. C’è un piano del comune che ha ridotto il perimetro. In questi giorni ho incontrato i residenti. È un problema serio che tenteremo di debellare. La zona è invivibile, incontrollabile, ci sono frequenti liti per i posti. I mercatari ostruiscono i passi carrabili e alle 3 di notte svegliano la gente".  foto elezioni pulita-2

Qual è il prossimo obiettivo?
"E’ già pronta per essere discussa una mozione che riguarda la sistemazione di un autovelox nel sottopassaggio di via Alberto Amedeo. Ho ricevuto diverse segnalazioni. Di notte questo passaggio diventa un circuito di Formula 1. Le persone corrono e a volte si schiantano.Tenterò di dimostrare ai tecnici comunali i rischi che corrono i pedoni. Le macchine corrono, poi sbucano dove c’è un chiosco assai affollato, con le auto spesso in doppia fila. L’autovelox andrebbe collocato lì sotto, con una segnaletica fissa. L’obiettivo è andare sotto i 50. L’alternativa è quella dei dissuasori. E poi bisognerebbe ripristinare la segnaletica orizzontale, all’altezza via D’Ossuna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Piazzare un autovelox nel sottopassaggio del Tribunale"

PalermoToday è in caricamento