Passo di Rigano, progetto da 250 mila euro per mettere in sicurezza il canale

La progettazione esecutiva finanziata dall'Ufficio contro il dissesto idrogeologico della Regione prevede tra le altre cose la riparazione degli argini e delle solette di copertura, danneggiati nel tempo dall'accumulo di detriti

Il canale di Passo di Rigano

L'Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato da Nello Musumeci, presidente della Regione siciliana, interviene per mettere in sicurezza gli argini del canale Passo di Rigano. E’ stata finanziata dalla struttura diretta da Maurizio Croce la progettazione esecutiva per i lavori di manutenzione, per un importo di 250 mila euro, del corso d'acqua che si sviluppa a Passo di Rigano e attraversa diverse zone dell’area urbana per poi confluire in mare.

Nel suo percorso il canale Passo di Rigano, a carattere torrentizio, dopo il fiume Oreto il principale che scorre nel capoluogo siciliano, riceve gli apporti significativi dei canali Luparello, Celona, Borsellino e Mortillaro. L'espansione della città verso nord-ovest ha comportato anche la parziale canalizzazione degli affluenti, in particolare del Borsellino - dall'innesto sino alla periferia ovest di Borgo Nuovo - e del Celona per un tratto di cinquecento metri dal suo innesto.

La situazione attuale è caratterizzata da un forte stato di degrado in quanto gli alvei sono interessati dall'accumulo di detriti di varia natura e ciò ha causato il crollo parziale degli argini. Inoltre parte delle solette di copertura necessitano di adattamenti strutturali. La progettazione prevede la messa in sicurezza delle sezioni idrauliche con l'asportazione del materiale in eccesso e la ricostruzione delle sponde e delle spallette con l'eventuale rifacimento dei tratti rovinati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le misure previste anche la realizzazione di un manufatto scolmatore lungo il canale Luparello, una sorta di bypass idraulico che serve a convogliare le acque in esubero in un bacino di laminazione. "L'opera - si legge in una nota - permetterà il raggiungimento delle condizioni ottimali di sicurezza idraulica dei canali, garantendo il recapito sicuro delle portate di origine meteoriche provenienti dal sistema fognario cittadino tramite gli eventuali sfioratori di piena che già in essi confluiscono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento