"Terrona, mafiosa": 53enne di Terrasini insultata e picchiata a Forlì

A raccontare i fatti sui social è la vittima che parla della "più grande umiliazione della sua vita". Il referto del pronto soccorso conferma l'aggressione: "Spalla lussata e tendine del piede schiacciato. Cinque giorni di prognosi"

Ilda Cascio a Terrasini

"Oggi ho subito la più grande umiliazione della mia vita. Un vicino di casa mi ha aggredita e picchiata, dentro il parcheggio dello stabile in cui abito. Mi ha dato della 'terrona', 'mafiosa' e mi ha urlato di tornare a casa mia sputandomi in faccia e minacciandomi". A raccontare questa brutta avventura - che risale allo scorso 26 agosto - sui social è Ilde Cascio, 53enne di Terrasini emigrata per lavoro a Forlì dove fa l'impiegata amministrativa in una scuola media.

La causa degli insulti e della violenza? "Mi ha detto - spiega la siciliana - che, dato che sono in affitto, non ho diritto a parcheggiare all’interno dello spazio comune in uso ai condomini dello stabile". Dopo l'accaduto Ilde Cascio ha chiamato la polizia ed è andata al pronto soccorso per farsi visitare e refertare. Risultato? "Spalla lussata e tendine del piede schiacciato. Cinque giorni di prognosi. Non basteranno - commenta con amarezza la 53enne - per dimenticare". La donna, che dopo l'accaduto ha paura di uscire di casa, ha deciso di presentare in Procura, nei prossimi giorni, una denuncia-querela.

ilde cascio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento