Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Chef senegalese insultata perché di colore, a Palermo cena in suo onore: "Da noi l'accoglienza è sacra"

Evento di gala ieri sera ai Giardini del Massimo, a scopo benefico, dedicato a Mareme Cissé. Tra i presenti anche il sindaco: "Siamo stati ben contenti di ospitare una professionista che ha subito un ingiusto torto"

Una cena di gala ai Giardini del Massimo, a scopo benefico, dedicata a Mareme Cissé, la chef senegalese del ristorante Ginger di Agrigento vittima di un grave episodio di razzismo. Si è svolta ieri sera alla presenza - tra gli altri - del sindaco di Palermo, Roberto Lagalla. Maremè Cissè è finita sulle pagine della cronaca nazionale nelle scorse settimane quando una coppia di clienti aveva deciso di non cenare al ristorante dopo avere saputo che ai fornelli c'era un donna di colore. Episodio, duramente criticato sui social, che ha poi innescato una lunga catena di solidarietà soprattutto da parte di numerose associazioni.

Proprio lei, Mareme Cisse, ieri ha cucinato a fianco dello chef “di casa” Gianvito Gaglio. Una cena, confezionata a quattro mani e riservata a 60 persone con un’offerta libera a partire da 80 euro, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla missione ”Speranza e carità” di Biagio Conte.

Così Roberto Lagalla: “L'evento organizzato ieri dai Giardini del Massimo è stata una bella serata durante la quale si sono mescolate diverse suggestioni e dove si è fatta giustizia di un valore che per questa città è sacro e che non riguarda solo l’accoglienza o dell’inclusione, ma è quello dell’ibridazione delle culture, delle esperienze e delle tradizioni. Dunque, siamo stati ben contenti di ospitare a Palermo Mareme Cissé, una professionista che ha subito un ingiusto torto, ma che viene ripagata dalla soddisfazione che già le proviene dal suo lavoro e ieri sera anche dal nostro apprezzamento”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chef senegalese insultata perché di colore, a Palermo cena in suo onore: "Da noi l'accoglienza è sacra"
PalermoToday è in caricamento