menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le case popolari di via Tiro a segno (foto Google)

Le case popolari di via Tiro a segno (foto Google)

Via Tiro a Segno, recuperata una pistola: era stata rubata a un agente

Durante l'inseguimento a tre giovani, i poliziotti hanno notato uno di loro nascondere qualcosa sotto un'auto. Dalle successive verifiche si è scoperto che era un'arma, carica e pronta a sparare, rubata a un agente vittima di un furto in casa 9 anni fa

Stava passeggiando con due amici in via Tiro a segno e quando ha visto la polizia ha provato a sbarazzarsi di una pistola risultata rubata anni prima. Avviate le indagini per rintracciare il giovane che, sentendosi alle strette, ha gettato l'arme sotto un’auto prima di fare perdere le proprie tracce durante un inseguimento a piedi. Dettaglio utili potrebbero arrivare da qualche telecamera piazzata nei paraggi. "Ho visto la scena dal balcone - spiega un residente a PalermoToday - ma inizialmente non avevo inteso la gravità della cosa. E se l'avesse trovata qualche ragazzino?"

I fatti si sono verificati venerdì scorso, intorno alle 19.30. Una volante del commissariato Oreto-stazione stava percorrendo la strada che collega corso dei Mille al Foro Italico quando ha notato tre ragazzi della zona i quali, alla vista dell’auto, hanno cominciato ad allontanarsi a passo svelto. In particolare uno di loro è fuggito verso la zona delle case popolari, dove si è fermato un attimo per gettare qualcosa sotto un’auto.

Uno dei due agenti ha fermato i due ragazzi, mentre il suo collega si è lanciato all’inseguimento del terzo. Dopo qualche decina di metri lo ha perso di vista, tornando nel punto in cui aveva notato quel gesto e sospettando di potere trovare magari dello stupefacente. Sotto l’auto, però, c’era una pistola Magnum 357 con tutti i colpi nel caricatore e pronta a sparare.

Sembrerebbe che si tratti dell’arma sottratta a un poliziotto della Squadra Mobile, vittima di un furto nella propria abitazione risalente al 2008. Gli altri due ragazzi, fermati e identificati, non hanno fornito alcuna informazione utile per risalire al fuggitivo. La pistola è stata sequestrata e consegnata agli agenti della Scientifica, che effettueranno gli accertamenti del caso per vedere se sia stata utilizzata in qualche occasione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento