Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

"Sversati in mare i fanghi dei depuratori", la procura chiede il rinvio a giudizio dei vertici dell'Amap

Si tratta di Maria Prestigiacomo, già presidente della società ed ex assessore della Giunta Orlando, e dell'attuale amministratore unico Alessandro Di Martino. Con loro i dirigenti Angelo Siragusa, Adriana Melazzo e Dorotea Vitale, responsabili a vario titolo degli impianti. Udienza preliminare il 9 marzo

La procura ha chiesto il rinvio a giudizio dei vertici dell'Amap per la gestione dei depuratori. Si tratta di Maria Prestigiacomo, ex presidente Amap ed ex assessore della Giunta Orlando, e dell'attuale amministratore unico della municipalizzata Alessandro Di Martino. Con loro a rischiare il processo ci sono i dirigenti Angelo Siragusa, Adriana Melazzo e Dorotea Vitale, responsabili a vario titolo degli impianti.

Fissata al prossimo 9 marzo l'udienza preliminare nel corso della quale il gup dovrà decidere se rinviare a giudizio gli indagati. Le indagini sono state condotte dai carabinieri forestali e riguardano la depurazione delle acque non solo a Palermo, ma in diversi comuni del palermitano dove i fanghi sarebbero stati sversati a mare.

I carabinieri avevano notificato un'ordinanza di commissariamento nei confronti della stessa società per il servizio di depurazione e all'epoca l'assessore Prestigiacomo aveva mollato la delega ai Servizi idrici. La misura cautelare fu disposta dopo un'indagine dei carabinieri forestali e della stazione di Balestrate. Verifiche che si incentrarono sulla gestione tecnico-operativa dei depuratori delle acque reflue urbane di Acqua dei Corsari e dei comuni di Balestrate, Carini e Trappeto.

Le indagini sono state coordinate dai sostituti procuratori Bruno Brucoli e Andrea Fusco. Agli imputati viene contestato di avere provocato l'inquinamento di un'area protetta, quella del golfo di Castellammare.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sversati in mare i fanghi dei depuratori", la procura chiede il rinvio a giudizio dei vertici dell'Amap
PalermoToday è in caricamento