L'informazione della Protezione civile abbraccia i giovani del parco delle Madonie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Informazione e conoscenza sono elementi fondamentali per una più efficace prevenzione. Questa l'affermazione ormai diventata consuetudine dell'introduzione esposta agli incontri organizzati dalle associazioni di volontariato - accreditate al Dipartimento Regione Sicilia di Protezione Civile - E.R.A. Palermo e A.O.P.C.S. nell'ambito delle "giornate di sensibilizzazione ai rischi naturali".

Ieri, mercoledì 17 febbraio, è stata la volta dell'Istituto Comprensivo di Polizzi Generosa e Castellana Sicula ad ospitare le due associazioni membri del CO.PROV. Ad aprire l'incontro con i ragazzi della scuola, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale, è stata la vice Sindaco Anna Biundo la quale dopo il saluto agli intervenuti ha introdotto gli altri ospiti presenti: Sandro Silvestri (Ass. Protezione Civile di Polizzi Generosa), Mario Zafarana (Uff. Protezione Civile Comune di Polizzi Generosa), Giuseppe Trippiedi e Fabio Badalamenti (entrambi dirigenti del Dipartimento Regionale della Protezione Civile), Comm. Sup. Gandolfo Gaudino e Comm. Sup. Vincenzo Macaluso (Corpo Forestale dello Stato).

I ragazzi hanno mostrato grande attenzione e partecipazione ai temi trattati, resi molto più fruibili grazie anche ai cartoni animati della Mascotte Civilino, personaggio creato con lo scopo di veicolare molto più semplicemente i contenuti educativi sui rischi legati al terremoto, alle alluvioni, alle frane e agli incendi (www.civilino.it). Temi di grande interesse - soprattutto quello degli incendi boschivi - per gli abitanti del territorio del Parco Naturale delle Madonie, dove la splendida natura abbraccia tante comunità del territorio.

Dopo ogni filmato i ragazzi hanno avuto modo di interagire con gli ospiti presenti porgendo loro domande sempre pertinenti e mai scontate, i quali hanno potuto rispondere e chiarire eventuali dubbi dei giovani partecipanti. Al termine, i volontari di protezione civile che hanno preso parte alla giornata di sensibilizzazione, hanno avuto modo di gustare una tipicità culinaria del territorio: il fagiolo badda (in dialetto, a "palla"), protagonista delle zuppe invernali e parte del nostro patrimonio agricolo nazionale.

Continua così l'attività di prevenzione e divulgazione nelle scuole e nei teatri di tante città e paesi del territorio siciliano, portata avanti da E.R.A. Palermo e A.O.P.C.S. con il supporto del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, con la speranza che le informazioni trasmesse possano diventare una base solida sulla quale ciascun giovane possa sviluppare interesse nella cultura della protezione civile.

Comunicato a cura di Riccardo Giardina (E.R.A. Palermo)

Torna su
PalermoToday è in caricamento