rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Progetto finanziato dalla Regione a Cannes con 3,7 milioni di euro, la Corte dei conti apre un fascicolo

I magistrati contabili cercheranno di fare chiarezza sull'affidamento diretto disposto dall'assessore al Turismo Francesco Paolo Scarpinato e finito sotto i riflettori dopo un'inchiesta condotta dal quotidiano La Sicilia

Se il finanziamento con affidamento diretto di "Sicily, Woman and Cinema" a Cannes fosse legittimo e la procedura regolare, sarà la Procura della Corte dei conti a stabilirlo. I magistrati contabili hanno aperto un fascicolo sull’evento che si è svolto in Francia grazie a un impegno di spesa, da parte della Regione Siciliana, pari a 3,7 milioni di euro. Tanti gli aspetti da chiarire sulla vicenda, sollevata dal quotidiano La Sicilia, alcuni dei quali riassunti in un’interrogazione presentata all’Ars dai parlamentari del Pd.

Nell’interrogazione vengono specificate nei dettagli alcune cifre, definite "spropositate per una singola mostra, assegnate dall’assessore regionale al Turismo, Francesco Paolo Scarpinato (Fratelli d’Italia), alla società lussemburghese Absolute Blue", attraverso un decreto firmato il 30 dicembre scorso (ultimo giorno utile per destinare le risorse del Piano sviluppo e coesione già deliberate dalla Giunta) dal dirigente del Turismo ad interim, Franco Fazio, e dal responsabile del servizio Film commission, Nicola Tarantino.

Nell’atto interrogativo vengono snocciolate alcune voci di spesa: sarebbero stati previsti infatti oltre "311 mila euro per lo shooting fotografico da realizzare in Sicilia", 2 milioni e 700 mila per l'affitto di "Casa Sicilia" e lo svolgimento di "vari eventi a Cannes", 227 mila euro per "spese d’agenzia". Ed ancora 920 mila euro per "affitto salone e decorazione", 306 mila per i pannelli pubblicitari, 511 mila per "animazioni e conferenza stampa", 790 mila per la manodopera, ed infine 30 mila per le spese relative agli ospiti della Regione a Cannes.

Tre giorni fa è arrivata una nota ufficiale dalla con cui, "in riferimento all'iniziativa 'Sicily, Women and Cinema' - appresa da un articolo pubblicato da un quotidiano siciliano - il presidente della Regione Renato Schifani ha inviato una lettera all'assessore regionale del Turismo, Sport e Spettacolo Francesco Scarpinato, con la quale lo invita 'a fornire tutti i dettagli con la documentazione degli atti rispetto alle determinazioni assunte'".

Dopo la nota di Schifani è arrivata la replica di Scarpinato: "In conformità con quanto previsto dal codice degli appalti (art.63), gli uffici hanno operato mediante 'procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara', in forza del diritto di esclusività in ambito artistico ed organizzativo in capo alla società lussemburghese Absolute Blue, titolare in esclusiva del format 'Woman and Cinema', nonché dell'organizzazione anche sotto il profilo logistico dell'evento al Festival Internazionale del Cinema di Cannes 2023. Per quanto riguarda le capacità tecniche e finanziarie della suddetta società affidataria sono state puntualmente verificate dalla stazione appaltante".

Alla notizia dell'apertura di un fascicolo da parte della Cortei dei conti, il presidente Schifani ha fatto sapere che "sin da quando il quotidiano La Sicilia ha trattato la vicenda, questa Presidenza si è premurata di chiedere all’assessorato competente una accurata relazione sul finanziamento, al fine di procedere ad una approfondita valutazione tecnica e politica. Nell’attesa di tale adempimento, riponiamo massima fiducia nei confronti dell’organo ispettivo della Corte dei conti, alla quale assicuriamo sin da adesso la massima collaborazione".

Articolo aggiornato alle ore 19.15 dell'8 gennaio 2023 // inserite dichiarazioni Schifai su apertura fascicolo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto finanziato dalla Regione a Cannes con 3,7 milioni di euro, la Corte dei conti apre un fascicolo

PalermoToday è in caricamento